Ordine del Giorno n. G103 al ddl S.307

testo emendamento del 01/04/09

Il Senato,

        considerato che:

            la crisi finanziaria mondiale sta portando ad una stretta creditizia per i cittadini ed i piccoli imprenditori da parte dei maggiori istituti di credito;

            in questi mesi si è assistito ad un proliferare di micro-finanziarie che offrono, anche senza garanzie, prestiti personali ai cittadini, a piccoli imprenditori e a commercianti;

            alcune di queste società stanno promuovendo un'offerta di piccoli prestiti che a prima vista sembrano convenienti ma che nella realtà inducono ad un indebitamento dei cittadini in un momento di crisi e quindi di bisogno;

            tale fenomeno di proliferazione delle micro-finanziarie si sta sviluppando maggiormente nelle Regioni del Sud Italia;

            le associazioni criminali sono interessate allo sviluppo di finanziarie sia per poter riciclare le ingenti somme che hanno a disposizione provenienti da attività illecite, sia per continuare attraverso l'usura ad esercitare il potere di controllo sul territorio in sostituzione di quello legale che spetta allo Stato italiano;

            nell'anno 2008 sono aumentati i fallimenti di società e piccole aziende e la criminalità, attraverso il fenomeno dell'usura, si infiltra ancor più nell'economia legale incrementando la cosiddetta «impresa a partecipazione mafiosa»;

            il fenomeno dell'estorsione e dell'usura va affrontato con l'attività repressiva della magistratura e delle forze dell'ordine ma ancor prima ed in modo deciso con un'efficace opera di prevenzione sul territorio;

            secondo recenti stime, in Italia ci sono circa 1.500.000 famiglie a rischio usura e i tassi usurai variano dal 60 al 170 per cento all'anno; anche con l'escamotage dei costi per le istruttorie trimestrali;

        impegna il Governo:

            ad assumere ogni possibile iniziativa normativa, preventiva e di controllo, anche attraverso le forze di polizia, la Banca d'Italia e tutte le altre strutture dello Stato, atta a salvaguardare i cittadini ed il territorio da queste finte finanziarie e porre un freno alle molteplici ed illegali ingerenze da parte delle organizzazioni criminali.