Ordine del Giorno n. G/1209/92/5 al ddl S.1209
  • status: Respinto

testo emendamento del 05/12/08

RESPINTO

La 5 Commissione permanente,

        in sede di esame della disegno di legge AS 1209 recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge finanziaria 2009),

        premesso che:

            con il decreto legge n. 112 del 2008 si è disposto che una quota parte del fondo di indennizzo dei risparmiatori vittime dei crack finanziari, inclusi i risparmiatori coinvolti nella vicenda dei bond argentini, alimentato dai «depositi dormienti», sia destinata, in misura demandata al Ministro dell'economia e delle finanze, a finanziare la «social card» diretta a fronteggiare le situazioni di disagio economico;

            tale finanziamento fiancheggerà quello assicurato dall'apposito Fondo creato dei commi da 29 a 31 dell'articolo 81 del medesimo decreto legge n. 112 del 2008;

            considerato che le centinaia di migliaia di risparmiatori rimasti intrappolati nei crack, compreso quello dei bond argentini, appartengono anch'essi prevalentemente alle fasce deboli e meno abbienti della nostra popolazione;

        impegna il Governo:

            a mantenere a livello minimo il prelievo forzoso dai «depositi dormienti», al fine di evitare ulteriori danni e frustrazioni alle legittime aspettative degli incolpevoli risparmiatori già rimaste fortemente colpiti dai crack finanziari e dal pesante default della Repubblica Argentina.