Proposta di modifica n. 2.203 al ddl S.1209 in riferimento all'articolo 2.
  • status: Ritirato
argomenti:  

testo emendamento del 05/12/08

RITIRATO

Dopo il comma 16 inserire il seguente:

        «16-bis. Al fine di sostenere il potere d'acquisto dei redditi di tutti i lavoratori dipendenti del settore pubblico, del settore privato e dei lavoratori autonomi compresi nei primi due scaglioni di reddito, per l'anno d'imposta 2009, le aliquote del 23 per cento e del 27 per cento, di cui all'articolo 11, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, sono sostituite rispettivamente dalle seguenti ''20 per cento'' e ''23 per cento''».

        Conseguentemente:

            dopo il comma 43, aggiungere il seguente:

        «43-bis. Per gli esercizi 2009, 2010 e 2011 le dotazioni delle unità previsionali di base di parte corrente iscritte negli stati di previsione dei Ministeri che possono essere rimodulate ai sensi dell'articolo 60, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, sono ridotte per un importo pari a 700 milioni di euro.

        43-ter. Per gli anni 2009, 2010 e 2011 alle amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, ivi comprese, le agenzie, incluse le agenzie fiscali di cui agli articoli 62, 63 e 64 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni, gli enti pubblici non economici, gli enti di ricerca e gli enti pubblici di cui all'articolo 70, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, è fatto divieto di procedere ad assunzioni di personale a tempo indeterminato. Il divieto si applica anche alle assunzioni del personale di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni. Il divieto non si applica alle assunzioni di personale appartenente alle categorie protette e a quelle connesse con la professionalizzazione delle Forze armate di cui alla legge 14 novembre 2000, n. 331, al decreto legislativo 8 maggio 2001, n. 215, ed alla legge 23 agosto 2004, n. 226, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 25 della medesima legge n. 226 del 2004, nonché ai Corpi di Polizia e al Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

        43-quater. L'articolo 66, comma 5, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in legge, con modificazioni, dall'articolo 1, comma 1, della legge. 6 agosto 2008, n. 133 è abrogato.

        43-quainquies. L'articolo 3, comma 102 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, è abrogato».

        Conseguentemente:

            all'articolo 3, dopo il comma 1, inserire il seguente:

        «1-bis. Le dotazioni relative alle autorizzazioni di spesa di cui alla Tabella C, sono ridotte in maniera lineare per un importo pari a 700 milioni di euro per ciascuno degli anni 2009, 2010».

        Conseguentemente per l'anno 2009 l'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 61, comma 1, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, relativa al Fondo per le aree sottoutilizzate, è ridotta per un importo, al fine di compensare gli effetti in termini di indebitamento netto, di 1.000 milioni di euro.