Ordine del Giorno n. G/1209/15/8 al ddl S.1209

testo emendamento del 27/11/08

La 8a Commissione permanente,

        in sede di esame del disegno di legge AS 1209 recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge finanziaria 2009),

        premesso che:

            il Governo ha accolto con parere favorevole l'ordine del giorno 9/1386-B/6 in data 5 agosto 2008 che impegnava il Governo stesso:

            a dare piena attuazione agli interventi infrastrutturali individuati dal DPEF 2009-2013 per gli assi viari e ferroviari del Corridoio 24 Genova-Rotterdam, con particolare riferimento alla Valle Scrivia ligure e piemontese e ai collegamenti ferroviari e autostradali fra Genova e Milano e Genova e Torino, individuando le risorse finanziarie necessarie;

            a verificare le convenzioni in atto fra ANAS spa e Autostrade per l'Italia spa e il Contratto di Programma vigente fra Stato ed RFI, per rendere operativi gli interventi già previsti nell'ambito del Corridoio 24 e per puntualizzare gli investimenti necessari sulla rete autostradale A7 e sulle linee ferroviarie storiche Genova-Torino e Genova-Milano, sulla base delle indicazioni già espresse dalla Camera dei deputati e dei protocolli d'intesa sottoscritti con gli enti locali;

            a verificare le condizioni di fattibilità del progetto definitivo, approvato con delibera del CIPE pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 25 agosto 2006, della linea AV/AC Genova-Milano «terzo valico dei Giovi», sotto il profilo dei costi e della sua effettiva copertura finanziaria, della rispondenza dello stesso alle osservazioni a suo tempo formulate dalle regioni e degli enti locali e delle modalità di realizzazione conseguenti alla riattivazione della convenzione col Contraente generale»;

            tali verifiche devono ancora essere portate a compimento, mentre il Governo con l'Allegato infrastrutture 2009-2013 si è impegnato a reperire le risorse per sostenere il programma delle infrastrutture necessarie per lo sviluppo del Paese;

            pertanto non possono ulteriormente essere procrastinati gli interventi programmati e puntualmente indicati nell'ordine del giorno sopra richiamato;

        impegna il Governo:

            a dare attuazione agli impegni assunti con il parere favorevole espresso sull'ordine del giorno 9/1386-B/6 in data 5.08.2008, attivandosi in particolare nei confronti di Autostrade per l'Italia spa per gli interventi necessari sull'autostrada A7 nel tratto oltreappenninico fino a Serravalle Scrivia e nei confronti di RFI spa perché dia seguito agli impegni contenuti nei protocolli d'intesa con gli enti locali sulle linee storiche Genova-Torino e Genova-Milano;

            a verificare le modalità attuative, sotto il profilo dei costi e della copertura finanziaria, alla luce delle nuove disposizioni introdotte dall'articolo 12 del decreto-legge 112 del 2008 convertito dalla legge 133 del 2008, della linea AV/AC Genova-Milano «terzo valico dei Giovi», tenendo conto delle prescrizioni contenute nella delibera CIPE del 6.04.2006 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 25.08.2006.