Ordine del Giorno n. G/3584/16/5 al ddl S.3584

descrivi insieme agli altri utenti questo emendamento:

qui sotto puoi inserire o modificare la descrizione. Per modificare effettua il login

Inserire qui una descrizione dell'emendamento.

sei favorevole o contrario?
Nessuno ha ancora votato

testo emendamento del 19/12/12

sharingList();

La 5a Commissione,

        premesso che:

            l'articolo 2 della legge di stabilità 2013 affronta diverse problematiche connesse al mondo del lavoro in particolare i commi da 16 a 22 dispongono norme pensionistiche in favore dei cosiddetti esodati e di altre categorie e deroghe alla disciplina della perequazione automatica, il comma 29 disciplina in favore dei lavoratori socialmente utili e di altre categorie di lavoratori;

            il numero complessivo dei lavoratori frontalieri italiani in Svizzera è pari a circa 50.000 unità, gran parte dei quali impiegati con contratti di lavoro interinale nel settore dei servizi, dell'industria manifatturiera e nell'edilizia;

            la perdita del posto di lavoro, pur accompagnata da un trattamento di disoccupazione speciale, disciplinato dalla legge 5 giugno 1997, n. 147, crea, tuttavia, non poche difficoltà ai soggetti e alle famiglie coinvolte;

        il diritto al trattamento di disoccupazione speciale in favore dei lavoratori frontalieri italiani che perdono il lavoro in Svizzera è disciplinato dalla legge 5 giugno 1997, n. 147;

            la disciplina di cui alla legge n. 147 è connessa all'accordo tra l'Italia e la Svizzera sulla retrocessione finanziaria in materia di indennità di disoccupazione per i lavoratori frontalieri – sottoscritto a Berna il 12 dicembre 1978 e reso esecutivo in Italia con il decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1980, n. 90 –, con il quale ciascun Paese si è impegnato a versare annualmente all'altro una parte delle somme raccolte mediante contribuzione, in modo da permettere all'Italia la copertura del rischio di disoccupazione totale dei propri lavoratori in Svizzera, e viceversa;

            a causa della recente crisi economica mondiale molti lavoratori frontalieri sono rimasti disoccupati a seguito di cessazione del rapporto di lavoro;

            la Camera dei deputati, il 29 febbraio 2012, ha approvato definitivamente il disegno di legge n. 3180, che novella parzialmente la legge n. 147 del 1997, concernente i trattamenti speciali di disoccupazione in favore dei lavoratori frontalieri italiani in Svizzera;

            lo stesso disegno di legge, adottato come testo base, è all'esame della Commissione lavoro del Senato della Repubblica, cui è stato assegnato il 15 marzo 2012;

            l'approvazione dello stesso, comportando due significative novelle alla succitata legge, la prima concernente il requisito per il diritto al trattamento speciale di disoccupazione, la seconda la durata del trattamento speciale di disoccupazione, vedrebbe incontro alle esigenze di questa categoria di lavoratori, particolarmente gravata dalla forte crisi economica;

            tuttavia, nonostante la proposta di legge sia stata approvata dall'altro ramo del Parlamento, all'unanimità, la relazione tecnica sugli oneri del provvedimento, pervenuta alla competente commissione permanente del Senato della Repubblica, è stata negativa,

        impegna il Governo:

            nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica., a reperire le risorse necessarie, per rendere possibile con assoluta urgenza, la copertura finanziaria del provvedimento di cui in premessa e, se necessario, individuare eventuali risorse alternative a quelle indicate dall'Atto Senato n. 3180, al fine di eliminare ogni ulteriore ostacolo che si interpone alla definitiva approvazione degli interventi a favore di questa peculiare categoria di lavoratori.