Articolo aggiuntivo n. 23.0.7 al ddl S.3533 in riferimento all'articolo 23.
  • status: Precluso

testo emendamento del 06/12/12

sharingList();

Dopo l'articolo, aggiungere il seguente:

«Art. 23-bis.

(Soppressione del Fondo integrativo di previdenza per i dipendenti delle aziende private del gas)

        1. Il fondo integrativo dell'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti, a favore del personale dipendente delle aziende private del gas, istituito con legge 6 dicembre 1971 n. 1084 e successive modificazioni e integrazione, è soppresso dal 1º gennaio 2013.

        2. Dalla stessa data è istituita presso l'INPS la gestione ad esaurimento del suddetto fondo, alla quale restano acquisiti il patrimonio mobiliare e immobiliare e la riserva di legge. Alla medesima gestione sono inoltre imputate le somme che, a qualsiasi titolo, risulteranno a credito e a debito.

        3. Agli oneri delle prestazioni pensionistiche erogate a valere sul predetto fondo alla data del 1º gennaio 2013 si provvede mediante le risorse rinvenienti dal patrimonio trasferito alla gestione ad esaurimento ai sensi del comma 2, come quantificate attraverso il bilancio tecnico a tal fine adottato dall'INPS.

        4. Nel caso in cui le risorse di cui al comma 3 risultassero insufficienti all'integrale copertura degli oneri pensionistici, a titolo di concorso straordinario al finanziamento dei suddetti oneri può essere disposto, a carico delle aziende interessate, il versamento entro l'anno 2013 di una contribuzione una tantum, nel limite massimo complessivo di un milione di euro. La predetta contribuzione è in tal caso dovuta dai datori di lavoro in proporzione al numero dei dipendenti iscritti al fondo alla data del 31 dicembre 2012.

        5. Agli eventuali oneri pensionistici residui a carico della finanza pubblica, nonché alle minori entrate derivanti dalla cessazione degli obblighi contributivi conseguente alla soppressione del fondo, si provvede a valere sulle risorse derivanti dalla disposizione di cui al comma 7.

        6. Per i lavoratori ancora in servizio alla data del 31 dicembre 2012, l'integrazione del trattamento pensionistico di base è assicurata dal fondo di previdenza complementare di categoria, secondo quanto previsto, anche con riferimento all'anzianità pregressa, dall'accordo sindacale nazionale, sottoscritto in data 10 febbraio 2011, da Confindustria Energia, Anigas, Assogas, Federestrattiva e i sindacati comparativamente rappresentativi a livello nazionale Filctem CGIL, Femca CISL, Uilcem UIL, UGL Chimici, Cisal FederEnergia.

        7. A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, le aliquote di cui all'allegato 1 del testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative, di cui al decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, relative ai tabacchi lavorati, sono aumentate al fine di assicurare maggiori entrate in misura non inferiore a 5 milioni di euro a decorrere dall'anno 2013.

        8. Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali da adottarsi, d'intesa con il Ministero dell'economia e delle finanze, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono individuate le modalità di attuazione del presente articolo».