Proposta di modifica n. 3.97 al ddl S.3570 in riferimento all'articolo 3.

testo emendamento del 29/11/12

Al comma 1, lettera r), capoverso «243-ter», apportare le seguenti modificazioni:

            a) al comma 2, dopo le parole: «la determinazione dell'importo massimo dell'anticipazione di cui al comma 1 attribuibile a ciascun ente locale» inserire le seguenti: «, la fissazione del termine entro cui presentare ogni anno le domande per l'accesso al Fondo di rotazione,»;

            b) sostituire il comma 3 con i seguenti:

        «3. I criteri per la determinazione dell'anticipazione attribuibile a ciascun ente locale, nei limiti dell'importo massimo fissato in euro 300 per abitante e della disponibilità annua del Fondo, devono tenere anche conto:

            a) del numero di abitanti;

            b) dell'ordine cronologico di approvazione della delibera di attivazione della procedura di riequilibrio finanziario di cui all'articolo 243-bis;

            c) dell'eventuale appartenenza ai territori delle aree depresse;

            d) dell'incremento percentuale delle entrate tributarie ed extratributarie previsto nell'ambito del piano di riequilibrio pluriennale;

            e) della riduzione percentuale delle spese correnti previste nell'ambito del piano di riequilibrio pluriennale».

        Conseguentemente, dopo il comma 1 inserire il seguente:

        «1-bis. A seguito di apposito monitoraggio, nel caso si verifichino o siano in procinto di verificarsi scostamenti rispetto alle previsioni di cui all'articolo 243-ter, introdotto dal comma 1, lettera r) del presente articolo, i Ministri competenti propongono annualmente, in sede di predisposizione del disegno di legge di stabilità, gli interventi correttivi necessari per assicurare la copertura dei nuovi o maggiori oneri.».