Ordine del Giorno n. G4.201 al ddl S.3519 in riferimento all'articolo 4.
descrivi insieme agli altri utenti questo emendamento:

qui sotto puoi inserire o modificare la descrizione. Per modificare effettua il login

Inserire qui una descrizione dell'emendamento.

sei favorevole o contrario?
Nessuno ha ancora votato

testo emendamento del 26/11/12

Il Senato,

            in sede di esame del disegno di legge n. 3519 concernente «Delega al Governo recante disposizioni per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita»;

        premesso che:

            con tre diverse sentenze, depositate il 13 ottobre 2010, la Corte di Cassazione ha affermato il principio che anche i piccoli imprenditori, disciplinati dall'articolo 2083 del codice civile, qualora siano privi di «autonoma organizzazione», sono esclusi dall'assoggettamento all'Irap;

            secondo i giudici di legittimità, un piccolo imprenditore, dotato di una organizzazione minimale di beni strumentali oppure che non si avvale di lavoro altrui, se non occasionalmente, deve considerarsi escluso dall'Irap;

            al contribuente, però, in assenza di una specifica soluzione normativa, spetta l'onere di agire in giudizio al fine di ottenere il riconoscimento da parte del giudice del requisito dell'organizzazione minimale di beni strumentali;

            è opportuno, quindi, evitare l'aumento del contenzioso, gravoso in termini economici sia per lo Stato sia per i piccoli imprenditori;

        impegna il Governo:

            a valutare l'opportunità di introdurre disposizioni atte ad escludere dall'applicazione del tributo quegli imprenditori che non hanno le caratteristiche per l'assoggettamento all'Irap, così come definite dalla Corte di Cassazione e riconosciute dalla stessa Amministrazione finanziaria.