Questione sospensiva n. QS100 al ddl S.3491
  • status: Respinto

descrivi insieme agli altri utenti questo emendamento:

qui sotto puoi inserire o modificare la descrizione. Per modificare effettua il login

Inserire qui una descrizione dell'emendamento.

sei favorevole o contrario?
Nessuno ha ancora votato

testo emendamento del 21/11/12

Il Senato,

        premesso che

            in data 13 novembre 2012, l'Assemblea del Senato ha approvato, a scrutinio segreto, l'emendamento 1.307, secondo il quale, nel caso di diffamazione a mezzo stampa consistente nell'attribuzione di un fatto determinato, si applica, in alternativa alla multa da euro 5000,00 ad euro 50.000,00, la reclusione fino ad un anno, tenuto conto della gravità dell'offesa e della diffusione dello stampato;

            il voto favorevole all'emendamento 1.307 ha, sostanzialmente, stabilito il mantenimento della pena detentiva per il reato di diffamazione a mezzo stampa, contraddicendo la ratio originaria dell'intervento normativo;

            lo stesso voto ha indicato un orientamento del Legislatore italiano che si contrapporrebbe alla giurisprudenza europea in tema di diritto alla libertà di espressione dei giornalisti e di diritto di informazione della collettività, esponendo, così, lo Stato italiano a potenziali pronunce di condanna;

            si impone una nuova riflessione sulla qualità e sulla coerenza di un intervento legislativo volto a realizzare il necessario bilanciamento di valori di rango costituzionale, quali la libertà di informazione ed il rispetto della dignità e dell'onore delle persone

        delibera, ai sensi dell'articolo 93 del Regolamento del Senato, di sospendere l'esame dell'A.S. 3491-A/R per un periodo di trenta giorni, al fine di consentire alla Commissione Giustizia un nuovo esame a partire dalle modifiche apportate in Assemblea con particolare riferimento a quelle introdotte con l'emendamento 1.307.