Proposta di modifica n. 2.7 al ddl S.3519 in riferimento all'articolo 2.

testo emendamento del 08/11/12

Al comma 2, sostituire la lettera b) con la seguente:

            «b) assicurare la cooperazione tra l'amministrazione finanziaria e i comuni nella gestione del catasto, in coerenza con l'assetto decentrato delle funzioni operative catastali previsto dalle vigenti normative nonché intervenire attraverso specifiche misure per:

                1) valorizzare e stabilizzare le esperienze di decentramento già avviate in via sperimentale;

                2) estendere, progressivamente, le esperienze di cui al punto precedente proponendo modelli gestionali flessibili ed adattabili alle specificità dei diversi territori, anche incentivando le gestioni associate previste dalla legge;

                3) potenziare e semplificare l'accessibilità dei Comuni, dei professionisti e dei cittadini ai dati catasta li e della pubblicità immobiliarei attraverso l'integrazione dei dati immobiliari e l'interoperabilità dei sistemi informativi pubblici locali, regionali e centrali in materia catastale e territoriale;

                4) definire soluzioni sostenibili in materia di ripartizione delle dotazioni di risorse umanei materiali e finanziarie dei soggetti che esercitano le funzioni catastali, in modo coerente con l'attuazione del processo di decentramento;

                5) semplificare le procedure di esercizio delle funzioni catastali decentrate, ivi comprese le procedure di regolarizzazione degli immobili di proprietà pubblica e di incasso e riversamento dei diritti e dei tributi speciali catastali, al fine di adattarle al contesto organizzativo e contabile degli enti locali;».