Ordine del Giorno n. G3.100 al ddl S.3271 in riferimento all'articolo 3.
  • status: Accolto (Accolto dal Governo)

testo emendamento del 30/10/12

Il Senato,

        in sede di esame del disegno di legge n. 3271, recante «Delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale»,

        premesso che:

            - gli Organi di rappresentanza militare hanno avuto, sin dalla loro istituzione, e continuano ad avere la funzione di prospettare, direttamente e senza filtri gerarchici, le istanze di carattere collettivo del personale negli specifici settori della qualificazione professionale, dell'inserimento nell'attività lavorativa di coloro che cessano dal servizio militare, delle provvidenze per gli infortuni subiti e per le infermità contratte in servizio e per causa di servizio, delle attività assistenziali, culturali, ricreative e di promozione sociale, anche a favore dei familiari, dell'organizzazione delle sale convegno e delle mense, delle condizioni igienico-sanitarie e degli alloggi;

            - in particolare, il COCER, organo centrale di rappresentanza militare, ha la funzione di formulare pareri, proposte e richieste su tutte le materie che formano oggetto di norme legislative o regolamentari circa la condizione, il trattamento, la tutela di natura giuridica, economica, previdenziale, sanitaria, culturale e morale dei militari;

            - a seguito dell'emanazione del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 195, il COCER ha acquisito un ruolo rilevante nell'ambito delle procedure di concertazione che disciplinano i contenuti del rapporto di impiego del personale militare. In tale contesto il COCER partecipa alla elaborazione dei provvedimenti che disciplinano il rapporto di impiego del personale militare, in particolare in materia di trattamento economico fondamentale e accessorio, trattamento di fine rapporto e fonne pensionistiche complementari;

            - tra i risultati sicuramente ascrivibili all'azione propositiva del COCER può essere certamente individuato il riconoscimento, ai fini della definizione degli ordinamenti, delle carriere e dei contenuti del rapporto di impiego e della tutela economica, pensionistica e previdenziale, della specificità del ruolo delle Forze armate, delle Forze di polizia ad ordinamento militare, nonché dello stato giuridico del personale ad essi appartenente, in dipendenza della peculiarità dei compiti, degli obblighi e delle limitazioni personali, previsti da leggi e regolamenti, per le funzioni di tutela delle istituzioni democratiche e di difesa dell'ordine e della sicurezza interna ed esterna, nonché per i peculiari requisiti di efficienza operativa richiesti e i correlati impieghi in attività usuranti, sancito dall'articolo 19 della legge 4 novembre 2010, n. 183;

            - il medesimo articolo 19 della legge n. 183 del 2010 prevede che il COCER partecipi, in rappresentanza del personale militare, alle attività negoziali svolte in attuazione delle finalità ivi previste e concernenti il trattamento economico del medesimo personale;

            - la vigente normativa che disciplina competenze e capacità del COCER non risulta allineata al nuovo ruolo di rappresentanza del personale militare assegnato al COCER dal citato articolo 19 della legge n. 183 del 2010,

        impegna il Governo:

            ad assumere le necessarie iniziative normative dirette a rendere effettiva la partecipazione del COCER, in rappresentanza del personale militare, alle attività negoziali svolte in attuazione delle finalità previste dall'articolo 19 della legge n. 183 del 2010.