Articolo aggiuntivo n. 5.0.1 al ddl S.1193-1361-1437-B in riferimento all'articolo 5.

testo emendamento del 12/09/12

Dopo l'articolo 5, aggiungere il seguente:

«Art. 5-bis.

(Osservatorio nazionale per la realizzazione e

ristrutturazione degli impianti sportivi)

        1. In attuazione della presente legge è istituito «l'Osservatorio nazionale per la realizzazione e ristrutturazione degli impianti sportivi», di seguito denominato «Osservatorio».

        2. L'Osservatorio è un organismo tecnico indipendente presieduto, nel rispetto dell'equilibrio di genere, dal presidente, nominato dal Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare.

        3. I membri permanenti dell'Osservatorio, oltre al Presidente, sono un rappresentante del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, un rappresentante del Ministero per i beni e le attività culturali, un rappresentante del Mnistero delle infrastrutture e dei trasporti, un rappresentante delle associazioni ambientali rappresentative a livello nazionale nominato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri su proposta del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, da un rappresentante delle associazioni dei consumatori e degli utenti rappresentative a livello nazionale nominato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri su proposta del Ministro dello sviluppo economico.

        4. I membri provvisori dell'Osservatorio in ragione della localizzazione dell'impianto di cui alla presente legge, designati dai loro rispettivi enti, sono: un rappresentante della soprintendenza regionale, un rappresentante della regione, un rappresentante della provincia e un rappresentante del comune. Gli emolumenti dei componenti l'Osservatorio e la provvista finanziaria per il funzionamento dello stesso sono stabiliti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.

        5. Il Presidente dell'Osservatorio è nominato per un periodo di sette anni ed è scelto tra i membri del Consiglio di Stato tra persone di comprovata professionalità e competenza nei settori in cui opera l'Osservatorio; egli è collocato fuori ruolo per l'intera durata dell'incarico. A pena di decadenza, per la durata dell'incarico, egli non può esercitare, direttamente o indirettamente, alcuna attività professionale o di consulenza, essere amministratore o dipendente di soggetti pubblici o privati né ricoprire altri uffici pubblici di qualsiasi natura, ivi compresi gli incarichi elettivi o di rappresentanza nei partiti politici né avere interessi diretti o indiretti nelle imprese operanti nel settore di competenza del medesimo Osservatorio. In caso di dimissioni o impedimento si procede alla sostituzione secondo le regole ordinarie previste per la nomina.

        6. L'Osservatorio avvia obbligatoriamente, prima della progettazione definitiva, il procedimento di dibattito pubblico per tutti gli interventi di cui alla presente legge.

        7. La procedura del dibattito pubblico ha inizio con il committente, o in mancanza di questi, la persona responsabile del progetto di cui alla presente legge, che presenta, obbligatoriamente prima della progettazione definitiva, al Presidente dell'Osservatorio la documentazione in vista del dibattito, che deve tenersi entro e non oltre il termine di sei mesi dalla notifica al committente o alla persona responsabile del progetto e all'autore della richiesta di consultazione. La documentazione può essere completata, a richiesta del Presidente dell'Osservatorio, da ulteriori documenti necessari al dibattito. La documentazione completa è consegnata ai partecipanti al dibattito pubblico e resa pubblica anche utilizzando le tecnologie telematiche.

        8. Il Presidente dell'Osservatorio, ricevuta la documentazione completa, stabilisce, entro il termine di due mesi, le modalità di svolgimento, di partecipazione e la data di inizio e termine del dibattito pubblico.

        9. Al termine del dibattito il Presidente dell'Osservatorio, ferma restando la sua autonomia nella scelta tra le diverse proposte emerse nel dibattito, adotta la propria decisione tenendo conto dei risultati derivanti dalla consultazione.

        10. La decisione dell'Osservatorio è vincolante e obbligatoria. Successivamente entro quindici giorni deve essere comunicato al committente, o in mancanza di questi, alla persona responsabile del progetto e a tutti gli enti interessati il rigetto del progetto. In caso di parere positivo, entro quindici giorni deve essere comunicato al committente, o in mancanza di questi, alla persona responsabile del progetto e a tutti gli enti interessati che possono essere avviate le procedure autorizzatorie di cui alla presente legge.

        11. Tutti gli atti di cui al presente articolo sono resi pubblici anche utilizzando le tecnologie telematiche».