Proposta di modifica n. 2.10 al ddl S.3382 in riferimento all'articolo 2.

testo emendamento del 17/07/12

Al comma 1, lettera d) punto 5) aggiungere, in fine, il seguente periodo: «Nei limiti indicati dal presente comma, Ministro dell'economia e delle finanze, Agenzia del demanio, società di gestione del risparmio di cui al comma 1 e le strutture di rappresentanza dei diversi livelli di governo territoriale interessati concertano e definiscono le modalità ed i criteri di conferimento o trasferimento ai fondi di cui ai commi 2, 8-ter e 8-quater e di determinazione delle quote e delle somme in denaro da assegnare e corrispondere agli enti territoriali anche sulla base dei progetti di valorizzazione e utilizzo approvati con delibera dell'organo di governo dell'ente».