Proposta di modifica n. 8.83 al ddl C.5263 in riferimento all'articolo 8.
  • status: Approvato

testo emendamento del 03/07/12

  Dopo il comma 3 inserire i seguenti:
  3-bis). Fermo restando quanto disposto dal precedente comma 3 e comunque non oltre il 31 dicembre 2014, le entrate derivanti dall'imposta municipale propria di cui all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni, applicati ai redditi dei fabbricati, ubicati nelle zone colpite dal sisma del 20 e del 29 maggio 2012, sono ridotti del 50 per cento e destinati in via esclusiva ai Comuni coinvolti dal sisma;
  3-ter). Agli oneri derivanti dall'attuazione del precedente comma si provvede mediante applicazione delle seguenti disposizioni:
   a) all'articolo 30-bis, comma 1, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, sono apportate le seguenti modificazioni:
    1) alla lettera a) le parole: «12,6 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «12,8 per cento»;
    2) alla lettera b) le parole: «11,6 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «11,8 per cento»;
    3) alla lettera c) le parole: «10,6 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «10,8 per cento»;
    4) alla lettera d) le parole: «9 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «9,2 per cento»;
    5) alla lettera e) le parole: «8 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «8,7 per cento».

nuova formulazione del 05/07/12

  Dopo il comma 3 inserire il seguente:
  3-bis). Fermo restando quanto disposto dal precedente comma 3, per l'anno 2012, l'imposta municipale propria di cui all'articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011, è dovuta nella misura del 50 per cento e conseguentemente non si applicano la riserva statale sul gettito e il comma 17 del medesimo articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011. Agli oneri derivanti dall'attuazione del precedente periodo si provvede mediante applicazione delle seguenti disposizioni:
   a) all'articolo 30-bis, comma 1, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, sono apportate le seguenti modificazioni:
    1) alla lettera a) le parole: «12,6 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «12,8 per cento»;
    2) alla lettera b) le parole: «11,6 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «11,8 per cento»;
    3) alla lettera c) le parole: «10,6 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «10,8 per cento»;
    4) alla lettera d) le parole: «9 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «9,2 per cento»;
    5) alla lettera e) le parole: «8 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «8,7 per cento».