Proposta di modifica n. 5.4 al ddl S.3305 in riferimento all'articolo 5.
  • status: Ritirato (Ritirato e trasformato, congiuntamente all'em. 5.3, nell'odg G5.3)

testo emendamento del 19/06/12

Dopo il comma 2, aggiungere il seguente:

        «3. Una quota del venti per cento della spesa pubblica destinata alla comunicazione istituzionale da parte di tutte le amministrazioni centrali e periferiche dello Stato deve essere destinata alle imprese editrici in possesso dei requisiti per accedere ai benefici di cui all'articolo 2 del presente decreto-legge. Al fine di garantire una efficiente gestione della pianificazione da parte delle medesime amministrazioni, l'accesso alla pianificazione è consentito esclusivamente ai consorzi costituiti da almeno trenta imprese in possesso dei requisiti di cui sopra di cui almeno venti società editrici di quotidiani».