Articolo aggiuntivo n. 13.0.201 al ddl S.24 in riferimento all'articolo 13.
  • status: Ritirato

testo emendamento del 13/06/12

Dopo l'articolo, inserire il seguente:

«Art. 13-bis.

(Istituzione dell'Assemblea Costituente)

        1. È istituita l'Assemblea Costituente per la revisione dell'ordinamento della Repubblica Italiana, l'adeguamento, il rafforzamento e l'ampliamento dei diritti costituzionali, anche in chiave internazionale, nonché per rendere più efficienti ed efficaci le varie istituzioni attraverso le quali è organizzato lo Stato.

        2, L'Assemblea Costituente non può sottoporre a revisione i principi fondamentali e le disposizioni della prima parte della Costituzione della Repubblica italiana, salve le specificazioni di cui ai commi 3 e 4.

        3. L'Assemblea Costituente non può sottoporre a revisione la forma di Stato repubblicana.

        4. L'Assemblea Costituente può recare modifiche alle seguenti disposizioni della parte prima della Costituzione:

            a) articolo 9, in tema di tutela dell'ambiente e delle specie animali;

            b) articolo 11, in tema di adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea ed agli organismi internazionali;

            c) articolo 13, in tema di tutela dei dati personali;

            d) articolo 29, in tema di diritti individuali;

            e) articolo 41, in tema di tutela della libertà di concorrenza e di tutela dei diritti e degli interessi dei consumatori.

        5. L'Assemblea Costituente è composta da un numero di membri eletti a suffragio universale, con voto diretto, personale e segreto, dai cittadini elettori per la Camera dei deputati in ragione di uno ogni 500,000 abitanti o frazione superiore a 250.000 per ciascuna circoscrizione elettorale. I requisiti per l'elettorato attivo sono i medesimi previsti per la Camera dei deputati, quelli per l'elettorato passivo sono quelli previsti per il Senato della Repubblica.

        6. Le circoscrizioni elettorali ed i loro capoluoghi sono stabiliti come segue:

            1) Piemonte, Valle D'Aosta, Liguria, capoluogo Torino;

            2) Lombardia, capoluogo Milano;

            3) Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, capoluogo Venezia;

            4) Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, capoluogo Bologna;

            5) Lazio, capoluogo Roma;

            6) Puglia, Basilicata, Calabria, capoluogo Bari;

            7) Campania, Abruzzo, Molise, capoluogo Napoli;

            8) Sicilia, capoluogo Palermo;

            9) Sardegna, capoluogo Cagliari.

            L'assegnazione dei seggi alle singole circoscrizioni è stabilita proporzionalmente alla popolazione residente in base all'ultimo censimento generale.

        7. Con successiva legge saranno indicate le modalità di elezione e di presentazione di liste e candidati nel rispetto dei principi di pari opportunità di genere, proporzionaiità nell'attribuzione dei seggi, sbarramento per l'accesso all'attribuzione dei seggi non superiore al 2%.

        8. La carica di membro dell'Assemblea Costituente è incompatibile con quella di membro del Governo, Parlamentare europeo, presidente, consigliere o assessore regionale, parlamentare nazionale. Ai membri dell'Assemblea Costituente sono estese le altre incompatibilità previste dalla Costituzione e dalla legge per i membri del Parlamento nazionale.

        9. Il nuovo testo della Costituzione è sottoposto a referendum popolare entro sei mesi dalla sua adozione da parte dell'Assemblea Costituente.

        10. L'Assemblea Costituente è sciolta 24 mesi dopo la sua prima seduta, i suoi componenti non sono eleggibili ad alcuna delle cariche previste dal comma 8.