Proposta di modifica n. 2.13 al ddl C.5109 in riferimento all'articolo 2.

testo emendamento del 18/04/12

Sostituire il comma 3 con il seguente:
3. All'articolo 7, comma 1, lettera b), del decreto ministeriale del 9 giugno 2004 sono aggiunti, infine, i seguenti periodi: «L'inosservanza delle disposizioni di cui al comma 2 dell'articolo 43-ter del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, non determina l'inefficacia della cessione dei crediti e delle eccedenze d'imposta nei confronti dell'amministrazione finanziaria. In tal caso si applica la sanzione di cui all'articolo 8, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, nella misura massima stabilita. Analoga disposizione si applica in caso di cessione dell'eccedenza dell'imposta sul reddito delle società risultante dalla dichiarazione dei redditi del consolidato di cui all'articolo 122 del Testo Unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

Conseguentemente, dopo il comma 3 aggiungere il seguente:
3.1. Le disposizioni del comma 3 si applicano anche in relazione alle violazioni contestate con atti di liquidazione, accertamento o irrogazione di sanzioni non ancora definiti.