Ordine del Giorno n. G100 al ddl S.3194
  • status: Precluso

testo emendamento del 26/03/12

Il Senato,

        premesso che:

            l'articolo 14, commi da 25 a 31, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 20 luglio 2010, n. 122, vincola i comuni con popolazione inferiore a 5000 abitanti all'esercizio in forma associata delle funzioni fondamentali, al fine di assicurare il coordinamento della finanza pubblica e il contenimento delle spese per l'esercizio di tali funzioni;

            l'articolo 14 del suddetto decreto-legge è stato successivamente modificato dall'articolo 16 del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, al fine di prevedere l'obbligo di esercizio in forma associata, ma con facoltà di scelta della forma della convenzione o dell'unione, per i comuni con popolazione superiore a 1000 e fino a 5000 abitanti; di fissare a 10.000 abitanti, salvo diverso limite demografico individuato dalla regione, il limite demografico minimo che i comuni tenuti all'esercizio di tutte le funzioni fondamentali in forma associata deve raggiungere; il termine entro cui realizzare queste disposizioni, inizialmente fissato nel 31 dicembre 2012, è stato con il «decreto milleproroghe» prorogato di ulteriori nove mesi,

        considerato che:

            le sopraccitate norme non prendono in considerazione, tuttavia, i casi dei Comuni per i quali, ad oggi, è in fase di approvazione un disegno di legge regionale per la loro fusione; tali Comuni dovrebbero essere esonerati, fino a conclusione del relativo iter legislativo, dall'obbligo di esercizio associato delle funzioni fondamentali; o quanto meno dovrebbe essere previsto che, a prescindere dalla loro dimensione demografica, i Comuni istituiti a seguito di fusione abbiano un tempo congruo per adeguarsi a tali disposizioni;

        impegna il Governo:

            a prevedere, nel prossimo provvedimento utile, opportune disposizioni di modifica dell'articolo 14 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, che consentano di esonerare i Comuni istituiti a seguito di fusione dall'obbligo di esercizio associato delle funzioni fondamentali.