Proposta di modifica n. 10.8 al ddl S.3124 in riferimento all'articolo 10.
  • status: Precluso

testo emendamento del 13/02/12

Dopo il comma 5, aggiungere il seguente:

        «5-bis. Al fine di razionalizzare l'utilizzazione del personale addetto alle attività sanitarie nelle Aziende ospedaliero-universitarie di cui alla lettera a) del comma 2 dell'articolo 2 del decreto legislativo 21 dicembre 1999 n. 517, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Direttore generale dell'Azienda ospedaliera-universitaria effettua la ricognizione del personale socio-sanitario universitario in servizio presso l'Azienda; egli determina altresì i contingenti di personale universitario addetto alle funzioni amministrative e tecniche in servizio presso l'Azienda che sono ritenuti necessari per l'organizzazione aziendale e per il funzionamento dei Dipartimenti ad attività integrata, sentite al riguardo le organizzazione sindacali firmatarie del contratto nazionale del comparto università; la Regione entro i successivi trenta giorni verifica che la ricognizione e la determinazione dei contingenti rispondano agli standard regionali per le Aziende ospedali erouniversitarie, formulando al riguardo eventuali osservazioni; in relazione alla ricognizione così effettuata ed alle osservazioni della Regione il Rettore entro i successivi 15 giorni decreta l'assegnazione a tempo indeterminato di detto personale all'Azienda, ai sensi dell'articolo 70 comma 12 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n, 165; ove il personale universitario amministrativo e tecnico attualmente in servizio presso la singola Azienda ecceda i contingenti determinati dal Direttore generale, il Rettore provvede all'assegnazione nel rispetto dei contingenti, sentito il Direttore generale suddetto ed avuto riguardo dell'anzianità di servizio nell'Azienda; il personale così assegnato assume i doveri ed i diritti del personale aziendale. Il comma 5 dell'articolo 8 del decreto legislativo 21 dicembre 1999, n. 517, è riassorbito dalla presente norma».