Proposta di modifica n. 14.2 al ddl S.2646 in riferimento all'articolo 14.
argomenti:  

testo emendamento del 01/02/12

Sostituire il comma 1, con i seguenti:

        «1. Prima di procedere alla proposta o alla designazione da parte del Governo dei membri italiani della Commissione europea, del Comitato economico e sociale europeo e del Comitato delle Regioni, il Presidente del Consiglio dei ministri ne informa le Camere e richiede il parere parlamentare sulle persone da proporre o da designare. Le Commissioni parlamentari competenti per materia e per i rapporti con l'Unione europea della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica procedono all'audizione delle persone da proporre o da designare ed esprimono il prescritto parere nel termine di venti giorni dalla richiesta. Trascorso il predetto termine, il Governo può procedere anche in mancanza del parere parlamentare.

        1-bis. Prima di procedere alla proposta o alla designazione da parte del Governo dei membri italiani della Corte di giustizia dell'Unione europea, della Banca centrale europea, della Corte dei conti europea, del Consiglio di amministrazione della Banca europea per gli investimenti e delle Agenzie dell'Unione europea, nonché dell'agente del Govemo italiano previsto dall'articolo 19 dello Statuto della Corte di giustizia dell'Unione europea, il Presidente del Consiglio dei ministri ne informa le Camere. Le Commissioni parlamentari competenti per materia e per i rapporti con l'Unione europea della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica procedono all'audizione delle persone da proporre o da designare».

        Conseguentemente, al comma 2, sostituire le parole: «informazioni di cui al comma 1», con le seguenti: «informazioni di cui ai commi 1 e 1-bis».