Ordine del Giorno n. G/2968/34/5 al ddl S.2968

testo emendamento del 11/11/11

La 5 Commissione permanente del Senato,

            in sede di esame del disegno di legge di stabilità per l'anno 2012,

        premesso che:

            il disegno di legge «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2012)» all'articolo 4, comma 96, prevede che a decorrere dall'anno 2013 le competenze in materia di assistenza sanitaria al personale navigante ed aeronavigante, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 31 luglio 1980, n. 620, siano trasferite alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano;

            in conseguenza di ciò il comma 98 del citato articolo 4 prevede altresì che a decorrere dal 1º gennaio 2013 sia abrogato il decreto del Presidente della Repubblica 31 luglio 1980, n. 620;

            la predetta abrogazione non sembra tenere conto della specificità dell'attività svolta dal personale navigante ed aeronavigante, laddove nulla si prevede riguardo alla necessaria riorganizzazione del servizio di assistenza sanitaria di tale personale che necessità di tempi di attesa ben diversi da quelli generalmente applicati per gli utenti del Servizio sanitario nazionale;

            è utile ricordare che attualmente l'assistenza sanitaria per i naviganti è immediata perché tale personale necessita di visite mediche preventive per gli imbarchi, di assistenza sanitaria tramite medici generici, specialisti e personale sanitario specificamente dedicato al personale stesso;

            sono indispensabili, inoltre, servizi efficienti nel campo della medicina medico legale in caso di malattia e infortuni, per assicurare le visite biennali utili a convalidare l'idoneità. alla navigazione, laboratori di analisi e radiologici pubblici e in convenzione, servizio di pronto soccorso e assistenza odontoiatrica;

            è infine indispensabile che l'assistenza sanitaria immediata sia erogata nelle vicinanze dei porti, delle Capitanerie di porto e degli aeroporti con personale che, come quello attuale, si occupi in modo specifico sia dal lato medico che da quello amministrativo del personale navigante e aeronavigante,

        impegna il Governo:

            a predisporre con la massima tempestività tutte le modifiche normative possibili, anche nel corso dell'esame della legge di stabilità 2012, prevedendo che il trasferimento alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano, delle competenze in materia di assistenza sanitaria al personale navigante ed aeronavigante, avvenga in un lasso di tempo più ampio e comunque sufficiente ad organizzare l'assistenza sanitaria immediata a livello regionale.