Proposta di modifica n. 3.1 ai ddl C.3466 , C.3528 , C.4254 , C.4271 , C.4415 in riferimento all'articolo 3.
  • status: Approvato

testo emendamento del 10/11/11

Al comma 1, lettera b), dopo le parole: che ha bandito il concorso, aggiungere le seguenti:, che, qualora ravvisi la violazione delle disposizioni contenute nel comma 1, lettera a), diffida l'amministrazione a rimuoverla entro il termine massimo di trenta giorni. In caso di inottemperanza alla diffida la consigliera o il consigliere di parità procedente propone, entro i successivi 15 giorni, ricorso ai sensi dell'articolo 37, comma 4, del decreto legislativo 14 aprile 2006, n. 198; si applica il comma 5 del medesimo articolo 37. Il mancato invio dell'atto di nomina della commissione di concorso alla consigliera o al consigliere di parità comporta responsabilità del dirigente responsabile del procedimento, da valutare anche al fine del raggiungimento degli obiettivi.