Proposta di modifica n. 2.356 al ddl S.2518 in riferimento all'articolo 2.
argomenti:                                                                                                                                

testo emendamento del 14/02/11

Dopo il comma 19 aggiungere il seguente:

        «19-bis. All'art. 6, comma 21-quater, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole: "1º gennaio 2011", sono abrogate; al secondo periodo, le parole: "previste dal presente comma" sono sostituite dalle seguenti: "comunicate all'utente"».

        Conseguentemente dopo il comma 13 sono aggiunti i seguenti:

        «13-bis. Al fine di fronteggiare la crisi finanziaria e per ottemperare agli impegni assunti con le istituzioni internazionali concordati in sede di programma di stabilità e crescita, il comma 631, art. 2, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 è abrogato.

        13-ter. Con le modalità previste dall'art. 3, del decreto-legge 25 settembre 2001, n. 351, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2001, n. 410, sono alienati gli immobili ad uso residenziale, non più funzionali alle esigenze dell'Amministrazione difesa, già individuati dal D.M. 2 marzo 2006 registrato alla Corte dei Conti il21 marzo 2006.

        13-quater. I proventi derivanti dalle alienazioni di cui alla lettera b) sono conferiti al per il 42,5 per cento al Ministero della Difesa e in misura non inferiore al 42,5 per cento all'entrata del bilancio dello Stato per la successiva riassegnazione al fondo di ammortamento dei titoli di Stato. Il restante 5 per cento agli enti locali"».