Ordine del Giorno n. G1.1 (già em. 1.100) al ddl S.2257
  • status: Accolto (Accolto dal Governo)

testo emendamento del 15/07/10

Il Senato,

        premesso che:

            il 30 giugno 2010, ai sensi dell'articolo 2, comma 7 del D.M. 8 aprile 2008 e successive modifiche e integrazioni, è scaduto il termine ultimo per l'adeguamento dei Centri di Raccolta comunali che operavano sulla base di disposizioni regionali o di Enti locali;

            i Centri di Raccolta dei rifiuti urbani ed assimilati per rispondere alle prescrizioni del D.M. 8 aprile 2008 devono adeguarsi a diverse prescrizioni tecniche e amministrative che comportano lunghi tempi di esecuzione. A ciò si aggiungono i vincoli di spesa posti per gli enti locali che comportano ritardi per lo stanziamento delle risorse economiche;

            l'avvio del sistema di ritiro "uno contro uno" con la distribuzione determinerà un aumento sensibile delle quantità di RAEE raccolti e renderà indispensabile poter disporre, su tutto il territorio nazionale, di una rete di Centri di Raccolta comunali adeguata;

            si configura il concreto rischio di sospensione del servizio di raccolta differenziata presso i Centri di Raccolta che alla data del 30 giugno 2010 non hanno potuto provvedere all'adeguamento tecnico ai sensi del DM 8 aprile 2008, che implicherebbe problemi operativi per la gestione dei RAEE e in generale per tutte le categorie di rifiuti urbani ed assimilati;

            la chiusura dei Centri di Raccolta potrebbe dare origine all'abbandono incontrollato o al deposito illegale di rifiuti, anche pericolosi, con conseguenti rischi per la salute e per l'ambiente,

        impegna il Governo ad adottare tutte le iniziative necessarie per garantire il funzionamento della rete dei Centri di Raccolta rifiuti e per il loro adeguamento ai sensi del D.M. 8 aprile 2008 anche attraverso una proroga del termine ultimo per l'adeguamento spostandolo almeno sino al 30/06/2011 per concedere tempo sufficiente all'espletamento di tutte le procedure necessarie.

________________

(*) Accolto dal Governo