Proposta di modifica n. 16.2 ai ddl C.67 , C.68 , C.711 , C.736 , C.846 , C.2062 , C.2247 , C.2471 , C.2488 , C.2651 , C.2892 , C.3118 in riferimento all'articolo 16.

testo emendamento del 18/05/10

Sostituirlo con il seguente:

Art. 16.
(Difensori civici comunali).

1. L'articolo 11 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 è così sostituito:
«1. I comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti sono tenuti ad istituire il servizio del difensore civico che, allo scopo di garantire l'imparzialità e il buon andamento della pubblica amministrazione, segnala, anche di propria iniziativa, gli abusi, le disfunzioni, le carenze e i ritardi dell'amministrazione nei confronti dei cittadini.
2. Le amministrazioni hanno l'obbligo di recepire le indicazioni o di rigettarle con deliberazione motivata.
3. Con regolamento i comuni possono prevedere anche forme di finanziamento del servizio da parte degli utenti.».