Proposta di modifica n. 10.2 al ddl C.3196 in riferimento all'articolo 10.

testo emendamento del 16/02/10

Dopo il comma 1 inserire il seguente:
1-bis. Ai fini dell'applicazione della circolare del Ministero dell'ambiente, del territorio e della tutela del mare prot. n. 14963 del 30 giugno 2009, che consente, così come previsto dal d.m. 3 agosto 2005, l'impiego dell'analisi di rischio quale strumento ausiliario di valutazione, per le sostanze per le quali non siano disponibili i dati relativi alle caratteristiche chimico-fisiche e tossicologiche, quali cloruri, solfati, DOC, TOC, TDS, dovranno essere verificati sia i possibili effetti delle deroghe sulle caratteristiche quantitative e qualitativi delle emissioni e sulla validità dei presidi ambientali della discarica, sia gli effetti sullo stato di qualità delle matrici ambientali, anche attraverso una idonea rete di monitoraggio a valle della discarica stessa. Per i parametri di deroga per i quali non sono presenti nella normativa vigente limiti di riferimento, al fine di valutare eventuali impatti negativi sulle matrici ambientali, si dovrà ricorrere al confronto con i valori riscontrati a monte della discarica.