Articolo aggiuntivo n. 8.02 al ddl C.1952 in riferimento all'articolo 8.

testo emendamento del 10/02/10

Dopo l'articolo 8 aggiungere il seguente:

Art. 8-bis.
(Registro di manutenzione)
.

1. Al fine di garantire che l'unità immobiliare mantenga le sue caratteristiche in termini di efficienza energetica, soddisfacimento delle esigenze fisiche e psichiche dei fruitori e soddisfacimento di requisiti di eco-compatibilità, è istituito il «registro di manutenzione», in cui vanno segnati obbligatoriamente tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, come definiti ai sensi dell'articolo 3, comma 1, lettere a) e b) del citato decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, effettuati successivamente all'ottenimento della certificazione sistema «qualità casa».
2. Il «registro di manutenzione» può essere richiesto in qualsiasi momento, e in ogni caso obbligatoriamente ogni 5 anni, dai Comuni i quali verificano la rispondenza degli interventi di manutenzione rispetto ai criteri di cui all'articolo 1 e, ove rintraccino delle irregolarità, grazie anche alla facoltà di effettuare ispezioni:
a) erogano sanzioni amministrative comprese tra euro 500 ed euro 10.000 graduandole a seconda della gravità dell'infrazione;
b) in caso di irregolarità reiterate da un medesimo soggetto, possono chiedere all'Agenzia nazionale per l'efficienza energetica di revocare la certificazione sistema «qualità casa» con ciò revocando anche le agevolazioni di cui al successivo articolo 9 di cui eventualmente si abbia goduto.

3. I requisiti e le modalità di compilazione e di tenuta del «registro di manutenzione», nel rispetto dei princìpi contenuti nella presente legge, sono stabiliti dai Comuni.