In questa pagina puoi lasciare commenti generali sull'atto.
Se invece vuoi aggiungere le tue note ai testi ufficiali dell'atto, vai alla sezione "leggi i testi ufficiali dell'atto e aggiungi le tue note"

  • Pigi Bertone ha inviato questo commento il 10/03/12

    Bisogna intervenire sulla figura dell’amministratore condominio. Obblighi più concreti: Inadempienza: Il convocare l’assemblea dopo 2, 3, 4 anni non può bastare a sanare ’inadempienza, è ridicolo. Se l’amm.re è inadempiente per due anni di seguito decade automaticamente e scattano sanzioni amministrative da parte dello Stato. Fatture : l’ammin.re è tenuto a presentarle in sede di assemblea. E’ inoltre obbligato a facilitare l’esame delle fatture ed altra documentazione inviandola, su richiesta, via email ai condomini. Il discorso dell’appuntamento per visionare il tutto nello studio dell’amm.re è solo un modo anacronistico per fornire un alibi ai moltissimi amministratori che confidano nella mancanza di tempo dei condomini e nella loro congenita passività e lassaiz faire. Pigi Bertone

  • Pigi Bertone ha inviato questo commento il 14/03/12

    Un altro suggerimento: le quote condominiali. Spesso accade che pochi condomini, con un quorum di facciata, decidano di aumentare le quote. E' necessario invece che una tale decisione preveda una maggioranza assoluta, altrimenti continueremo ad avere l'imposizione della volontà di pochi sui molti. Lo stesso dicasi per le spese non proprio necessarie che vengono decise per compiacere i capricci di qualcuno. Bisogna uscire dalla logica antidemocratica della maggioranza. Pigi Bertone

  • Osservatorio Legalità ha inviato questo commento il 24/04/12

    PORTARE LEGALITA' NELLA FIGURA DELL'AMMINISTRATORE CONDOMINIO ll potere di decreto dato all'amministratore non può sussistere senza l'obbligo per lui di amministrare secondo le regole, altrimenti diventa un abuso, un potere di vessare e basta. Dev'essere fatto obbligo all'amministratore di produrre le fatture a richiesta anche di un solo condomino, anche via email., ma soprattutto in sede di assemblea, senza rinvii. Prevedere sanzioni penali per l'amministratore che falsifichi i rendiconti ovvero li ometta in modo fraudolento. La legge dovrebbe stabilire inoltre che i rendiconti, o i preventivi, pur approvati dall'assemblea siano nulli se non suffragati da fatture e documentazione fiscale. Inoltre bisogna stabilire la responsabilità civile e penale dell'assemblea stessa che approvi i rendiconti senza l'appoggio della suddetta documentazione fiscale. Le delibere non urgenti vanno prese a maggioranza assoluta e l'aumento delle quote va deliberato all'unanimità, questo per evitare il salasso dei soggetti più deboli da parte di amministratori privi di scrupoli e di condomini compiacenti o superficiali. Sperando di essere stati utili. Osservatorio Legalità

  • Roberto Giuliani ha inviato questo commento il 29/09/12

    L'ammistratore deve obbligatoriamente essere un professionista riconosciuto. Come può il pensionato o il semplice diplomato essere ha conoscenza di tutte le normative ed obblighi, l'amministratore è responsabile dei contratti in materia edilizia, fiscale, di sicurezza, ha la responsabilità del bene amministrato, ha la responsabilità su i lavoratori dipendenti nel condominio, deve fare la dichiarazione dei redditi del condominio, il DVR per le imprese che vi lavorano, certificare le ritenute di acconto e le detrazioni per i condomini etc.. etc.... Si deve istituire un registro degli amministratori al quale si possono iscrivere solo coloro che dimostrano di avere le necessarie conoscenze o che hanno fatto dei corsi, solo così si può garantire un minimo di serietà.

  • Renato Bregante ha inviato questo commento il 12/11/12

    Mi associo a tutto quanto espresso dall' Osservatorio Legalità, da qui posso intendere che tantissimi condomini sono "gestiti" da fantocci che si proclamano amministratori nonostante la loro iscrizione ad associazioni di categoria. Personalmente combatto da 10 anni una situazione del genere nel mio condominio, dove si sono susseguiti tre amministratori ma purtroppo chi ha seguito è riuscito a fare sempre peggio di chi lo ha preceduto nascondendone deliberatamente gli errori e facendone di peggiori per perseguire questo fine, il tutto corroborato da una maggioranza in parte insensibile ed in parte "molto interessata" a SALDI di fine esercizio!!!!. ( mezzo ampliamente usato dagli amministratori per garantirsi una maggioranza assolutamente a lui fedele!!! nello specifico nel mio condominio sono spariti contattori dell' acqua, tabelle millesimali da regolamento che mutano ogni sei mesi senza alcuna delibera assembleare, allacciamenti abusivi all' impianto di riscaldamento.....mancano stupri e rapine ed il quadro è completo!!!). Mi sono gravato delle spese di un esposto alla Procura della Repubblica completo di tutta la documentazione necessaria che ho ottenuto con tanta fatica e perseveranza.....ma dopo 3 anni neppure una risposta!! W L' ITALIA!!!


Lascia un commento

captcha


>