• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/00422 SARUBBI, VELO, META,BOFFA, LOVELLI e TULLO. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che: in data 25 giugno è stata raggiunta una intesa con la...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-00422 presentata da ANDREA SARUBBI
mercoledì 8 ottobre 2008, seduta n.063
SARUBBI, VELO, META,BOFFA, LOVELLI e TULLO. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:

in data 25 giugno è stata raggiunta una intesa con la associazioni dell'autotrasporto, evitando il rischio di una nuova agitazione nel settore;

il protocollo è composto da una parte economica e una normativa che interviene a generare la garanzia del rispetto delle norme sulla sicurezza sociale e della circolazione;

a tutt'oggi i provvedimenti che rendono spendibili le risorse allocate nella legge finanziaria, atte a determinare l'allineamento ai costi europei, e recuperare anche i maggiori costi sul gasolio, non sono ancora stati emanati;

per la parte della normativa il ministero, venendo meno a precisi impegni concordati, non ha ancora dato evidenza pubblica al consumo medio dei veicoli commerciali, come previsto dall'articolo 83-bis, comma 10, del decreto-legge n. 112 del 2008, convertito con modificazioni dalla legge n. 133 del 2008;

la suddetta inadempienza impedisce di definire parametri di riferimento per determinare i costi minimi di sicurezza del trasporto delle merci;

le associazioni dell'Unatras e del movimento della cooperazione, di fronte al comportamento inspiegabile assunto nel corso della riunione di verifica tenutasi in data 6 ottobre 2008, hanno abbandonato la riunione e annunciato la convocazione dei propri organismi per valutare la disdetta dell'accordo e la riapertura della fase conflittuale;

l'atteggiamento del Governo che viene meno ad impegni solenni assunti, rischia di portare nuovi momenti di conflittualità dannosi per i cittadini e per la stessa economia -:

se intenda rapidamente intervenire onde evitare l'attuazione di una agitazione innescata da un comportamento del Governo che si rimangia intese che si pongono il non secondario obiettivo di garantire una maggior sicurezza sulle strade, ogni giorno sempre più messa a repentaglio anche a causa del mancato rispetto delle norme sociali e sulla circolazione.
(5-00422)