• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/07894 [Sulla gestione del caso Enrica Lexie]



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 181
all'Interrogazione 4-07894

Risposta. - Quanto riportato dal quotidiano "Il Giornale" lo scorso 5 luglio è destituito di qualsivoglia fondamento; a testimonianza di tale infondatezza, si cita l'articolo pubblicato il successivo 7 luglio dalla stessa testata giornalistica, dove la società armatrice del mercantile M/N Enrica Lexie "Fratelli D'Amato" ha fermamente smentito, tramite il proprio Direttore generale, le notizie precedentemente divulgate.

In particolare, la società armatrice ha dichiarato che non risponde in alcun modo a verità l'affermazione secondo la quale il Capo di Stato maggiore della Marina si sia disinteressato dei due fucilieri del battaglione San Marco illegittimamente detenuti in India e degli altri quattro militari italiani, facenti parte del nucleo militare di protezione a bordo del mercantile e operanti nell'ambito di un'operazione antipirateria raccomandata da norme internazionali.

Al contrario, nella nota di smentita viene dato atto dell'intensa attività condotta dal Capo di Stato maggiore della Marina, precisando che le sue parole (riportate dall'autore dell'articolo cui fa riferimento l'interrogazione) si riferivano, in realtà, all'impossibilità di intraprendere ulteriori iniziative, oltre a quelle già adottate, per ottenere l'immediato rilascio della nave: nessuna dichiarazione era riferibile alla liberazione dei due sottufficiali al centro di una complessa controversia internazionale, per la cui risoluzione stiamo tutti adoperandoci, con il solo obiettivo di riportarli in Italia.

DI PAOLA GIAMPAOLO Ministro della difesa

20/09/2012