• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/07505 [Occupazione di una casa cantoniera a Pisa]



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 178
all'Interrogazione 4-07505

Risposta. - Si comunica che la casa cantoniera situata al chilometro 335+190 della strada statale 1 Aurelia, nel territorio comunale di Pisa, è di proprietà del demanio dello Stato ma è stata data in uso alla società ANAS.

In data 7 dicembre 2010 il capo cantoniere ANAS, addetto alla sorveglianza del tratto di strada nel quale essa ricade, avendo constatato l'occupazione abusiva della stessa da parte di alcune persone e di evidenti danneggiamenti al recinto di protezione, provvedeva a presentare denuncia al comando di Polizia municipale di Pisa.

Agli occupanti, successivamente identificati dai vigili urbani, veniva intimato di lasciare la proprietà indebitamente occupata. L'11 maggio 2011 il sorvegliante provvedeva a presentare una nuova denuncia alla legione Carabinieri Toscana "Stazione Pisa Porta a mare" avendo riscontrato la costante presenza di numerose persone nelle pertinenze della casa cantoniera, dove erano stati installati alcuni manufatti (a scopo abitativo) con danneggiamenti ai cancelli delimitanti la casa e alla relativa rete di recinzione.

Inoltre, in data 29 maggio 2012, il capo cantoniere nel corso di un ulteriore sopralluogo accertava la presenza nella proprietà di una quarantina di persone (forse nomadi) organizzate in un accampamento.

Alla luce di tale grave situazione, il compartimento ANAS di Firenze, competente per territorio, in data 31 maggio 2012 ha richiesto alla Prefettura di Pisa di disporre, avvalendosi anche dell'intervento delle Forze di pubblica sicurezza, lo sgombero dell'immobile.

In pari data, l'ANAS ha trasmesso alla Procura della Repubblica di Pisa, per i provvedimenti di competenza, copia della comunicazione di servizio con la quale il capo cantoniere descrive i fatti accertati unitamente alla documentazione fotografica comprovante lo stato dei luoghi.

PASSERA CORRADO Ministro delle infrastrutture e dei trasporti

10/08/2012