• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/06670 [Intervenire sulla manutenzione e le pulizie della stazione ferroviaria Roma Termini.]



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 173
all'Interrogazione 4-06670

Risposta. - Roma Termini è la più grande stazione italiana ed ogni giorno accoglie più di 400.000 frequentatori, ha un'estensione complessiva di oltre 225.000 metri quadrati presidiati e curati da più di 300 addetti che si occupano di garantire pulizia, efficienza e decoro nei servizi e nella manutenzione.

Ferrovie delle Stato, nell'ottica di un miglioramento costante del servizio, ha affidato i servizi di pulizie e manutenzione ad un nuovo gestore che ha iniziato l'attività il 1° marzo 2012.

Si comunica che è stato già avviato un programma di riqualificazione delle pensiline, la cui tempistica procede compatibilmente con la disponibilità dell'infrastruttura, ovvero con le interruzioni dell'esercizio ferroviario, in attesa della prevista realizzazione della "piastra servizi" che comporterà lo smantellamento dell'attuale pensilina di testa e dei primi 20 metri di pensiline.

Inoltre, la società Grandi stazioni, a breve, effettuerà anche interventi sugli arredi con l'istallazione di nuovi cestini porta rifiuti e nuovi posacenere, fermi restando i limiti previsti dalla campagna antifumo a suo tempo intrapresa dal gruppo Ferrovie dello Stato italiane, e nuovamente rilanciata per assicurare un maggiore rispetto da parte della clientela per tutti gli spazi aperti al pubblico.

Infine, per quanto riguarda la chiusura delle fontanelle poste all'interno delle aree della stazione, si precisa che le stesse sono state chiuse con un provvedimento assunto da Rete ferroviaria italiana di concerto con le Forze dell'ordine alla fine del 2009. Tale decisione si è resa necessaria per motivi di decoro, igiene e sicurezza dei viaggiatori in considerazione dell'uso improprio di tali punti di ristoro da parte di persone senza fissa dimora e teppisti.

PASSERA CORRADO Ministro delle infrastrutture e dei trasporti

02/07/2012