• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/01298 MARSILIO e RAMPELLI. - Al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che: la legge 1° febbraio 2006, n. 43, all'articolo 1, comma 1,...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01298 presentata da MARCO MARSILIO
venerdì 10 ottobre 2008, seduta n.065
MARSILIO e RAMPELLI. - Al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:

la legge 1° febbraio 2006, n. 43, all'articolo 1, comma 1, stabilisce quanto segue: «sono professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione, quelle previste ai sensi della legge 10 agosto 2000, n. 251, e del decreto del Ministro della sanità 29 marzo 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 maggio 2001, i cui operatori svolgono, in forza di un titolo abilitante rilasciato dallo Stato, attività di prevenzione, assistenza, cura o riabilitazione»;

entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge delega, il Governo avrebbe dovuto emanare uno o più decreti legislativi al fine di istituire, per le citate professioni sanitarie, i relativi ordini professionali;

tra i principi e i criteri direttivi su cui si sarebbe dovuto basare l'attività normativa del Governo vi era, in particolare, quello di trasformare i collegi professionali esistenti in ordini professionali, prevedendo l'istituzione di un ordine specifico, con albi separati, per ognuna delle professioni sanitarie;

il termine di cui all'articolo 4, comma 1, originariamente fissato al 4 settembre 2006 (entro 6 mesi dalla data di entrata in vigore della legge) è stato successivamente differito, una volta scaduto, di 18 mesi, al 4 marzo 2008, dall'articolo 1, comma 1, della legge 17 ottobre 2007, n. 189;

il testo del decreto ministeriale è stato respinto per ben due volte dal Governo precedentemente in carica;

allo stato attuale la delega non risulta ancora attuata -:

quale sia la posizione del Governo in merito all'istituzione degli ordini professionali, e dei relativi albi, e se non ritenga opportuno emanare uno o più decreti legislativi nel senso indicato, così come espressamente previsto dall'articolo 4 della legge 1° febbraio 2006, n. 43. (4-01298)