• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/08711 [Trasparenza sui criteri di attribuzione del 5 per mille agli enti dei beni culturali]



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-08711 presentata da ANTONIO DI PIETRO
venerdì 21 dicembre 2012, seduta n.738
DI PIETRO e ZAZZERA. - Al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso che:

è stato reso noto il 30 novembre 2012 l'elenco degli enti dei beni culturali che riceveranno la quota del 5 per mille destinata alla «tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici»;

questa nuova destinazione, disciplinata dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 20 maggio 2012, introdotta per la prima volta quest'anno, ha suscitato diverse polemiche per le modalità utilizzate dal Ministero;

gli enti hanno dovuto chiedere al Ministero di essere ammessi al 5 per mille entro lo scorso 31 ottobre e poi attendere l'idoneità per essere inseriti nelle liste;

solo in 15, tra cui anche alcuni enti non famosissimi e una cooperativa sociale sono risultati idonei;

non risulta tuttavia chiaro se il «nuovo 5 per mille» sia stato adeguatamente pubblicizzato;

non è noto quanti siano stati gli enti che hanno fatto richiesta -:

in base a quali criteri siano stati scartati o ritenuti invece meritevoli di contributo;

se il Ministro intenda far luce su tali aspetti della vicenda rimasti poco chiari e carenti in termini di trasparenza. (5-08711)