• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/19325 [Iniziative per ripristinare la salute ambientale dei tratti di mare e di costa interessati dall'inabissamento della Jolly Rosso]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-19325 presentata da ERMETE REALACCI
venerdì 21 dicembre 2012, seduta n.738
REALACCI e BRATTI. - Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:


secondo quanto si apprende oggi dalle maggiori agenzie di stampa nazionali e dal Quotidiano della Calabria, il Capitano Natale De Grazia, l'ufficiale che indagava sulla nave dei veleni e morto 17 anni fa sarebbe stato avvelenato. La sua morte non sarebbe avvenuta per arresto cardiocircolatorio, così come accertato a suo tempo dall'autopsia, ma a causa della presenza nel corpo di elementi tossici. La notizia è contenuta in alcuni documenti in possesso della Commissione parlamentare d'inchiesta sugli illeciti connessi al ciclo dei rifiuti che il 20 dicembre 2012 avrebbe dovuto tenere una conferenza stampa poi annullata;


sulla morte di De Grazia e sulle cosiddette «navi dei veleni» da anni si concentrano sospetti di scarsa chiarezza sulle dinamiche anche da parte di associazioni ambientaliste e comitati di cittadini;



sarebbe auspicabile la riapertura dell'inchiesta sulla morte di Natale De Grazia per rendere giustizia a questo straordinario servitore dello Stato; sono stati presentati dagli interroganti altri atti di sindacato ispettivo sul tema dei rifiuti tossici e delle «navi dei veleni» (4-12995, 4-07697, 4-07359) ai quali non è stata data ancora risposta -:

quali iniziative intendano mettere in atto per ripristinare la sicurezza e la salute ambientale dei tratti di mare e di costa interessati dall'inabissamento e dall'arenamento della Jolly Rosso. (4-19325)