• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/19185 [Incarichi di Mastrapasqua ]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-19185 presentata da FRANCESCO BARBATO
martedì 18 dicembre 2012, seduta n.735
BARBATO. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:

Antonio Mastrapasqua, presidente INPS, è il rappresentante legale dell'Istituto. Nominato con decreto del Presidente della Repubblica e dura in carica 4 anni. Il presidente predispone il bilancio e i piani di spesa e investimento, attua le linee di indirizzo strategico dell'istituto e regolamenta l'organizzazione del personale e degli uffici, può assistere alle sedute del Consiglio di indirizzo e vigilanza;

nato a Roma il 20 settembre 1959 è titolare dello studio Mastrapasqua in Roma;

ha diretto la «Rivista Finanziaria - Osservatorio mensile sui mercati finanziari», mensile del Centro studi di economia e finanza;

dal luglio 1992 è nominato vice presidente vicario e membro della giunta esecutiva dell'ENPSDI, Ente nazionale promozione sportiva disabili;

ad aprile 2002 viene nominato Amministratore delegato di Italia previdenza - società italiana di servizi per la previdenza integrativa S.p.A.;

a luglio 2004 viene nominato consigliere Inps;

a novembre 2005 viene nominato vice presidente esecutivo di Equitalia S.p.A.;

ha svolto per gruppi industriali e di servizi interventi di risanamento aziendale seguendo gli aspetti finanziari, organizzativi e societari. Nel corso dell'attività professionale ha effettuato lavori di revisione, di natura contabile e fiscale, ed ha svolto consulenza di carattere tributario e societario, nei confronti di aziende industriali o di servizi di società ed enti pubblici e privati;

Mastrapasqua conta - stante diversi organi di informazione online e cartacei - 25 incarichi per oltre un milione di euro l'anno, di seguito:

Presidente - istituto Nazionale per la Previdenza Sociale;

Presidente - Equitalia Sud S.p.A.;

Presidente - IDeA FIMIT SGR S.p.A.;

Vice Presidente - Equitalia S.p.A.;

Vice Presidente - Equitalia Nord S.p.A.;

Vice Presidente - Equitalia Centro S.p.A.;

Amministratore Delegato - Italia Previdenza S.p.A.;

Direttore Generale - Ospedale Israelitico;

Presidente del collegio sindacale - Aeroporti di Roma Engineering S.p.A.;

Presidente del collegio sindacale - Aquadrome s.r.l.;

Presidente del collegio sindacale - Cons. Cert. Qualità Impianti;

Presidente del collegio sindacale - EMSA Servizi S.p.A. (in liquidazione);

Presidente del collegio sindacale - Eur Congressi Roma s.r.l.;

Presidente del collegio sindacale - Eur Power s.r.l.;

Presidente del collegio sindacale - Eur Tel s.r.l.;

Presidente del collegio sindacale - Fondetir Fondo Pensione Complementare Dirigenti;

Presidente del collegio sindacale - Groma s.r.l.;

Presidente del collegio sindacale - Italia Evolution S.p.A. (in liquidazione);

Presidente del collegio sindacale - Mediterranean Nautilus Italy S.p.A.;

Presidente del collegio sindacale - Quadrifoglio Immobiliare s.r.l.;

Presidente del collegio sindacale - Rete Autostrade Mediterranee S.p.A.;

Presidente del collegio sindacale - Telecontact Center S.p.A.;

Presidente del collegio sindacale - Telenergia s.r.l.;

sindaco effettivo - Autostrade per l'Italia S.p.A.;

sindaco effettivo - Autostar Holdeing S.p.A.;

sindaco effettivo - CONI Servizi S.p.A.;

sindaco effettivo - Fandango s.r.l.;

sindaco effettivo - Loquenda S.p.A.;

sindaco effettivo - Pa.th.net S.p.A.;

sindaco effettivo - Terotec;

sindaco effettivo - Spiral Tools S.p.A.;

sindaco effettivo - Pastificio Bettini Zannetto S.p.A.;

sindaco effettivo - Consorzio Elis per la Formazione Professionale Superiore;

sindaco supplente - Telecom Italia Media S.p.A.;

revisore - Almaviva S.p.A.;

consigliere di gestione - Centro Sanità S.p.A.;

liquidatore - Office Automation Products s.r.;

di recente il ministro Patroni Griffi ha, reso noti gli stipendi dei super-manager ma nella lista presentata non sono compresi i cumuli e doppi incarichi;

emblematico il caso di Antonio Mastrapasqua, che nella lista del Ministero compare solo con il compenso come presidente Inps ovvero 216.711,67 euro;

in questo conteggio non c'è il compenso che Mastrapasqua riceve in qualità di vicepresidente di Equitalia e quelli per gli altri 22 incarichi. Il Corriere della Sera stima il reddito complessivo e reale in un milione e duecentomila (presunti) euro;

in data 12 giugno 2012 ilgiornale.it nel riferire della questione esodati ed il numero che stenta ad essere definitivamente chiaro informa: «L'errata corrige che ieri sera è arrivata dagli uffici dell'istituto di previdenza e il vertice d'emergenza notturno non sono certo bastati a far sbollire il Ministro del Welfare che oggi è tornata a tuonare contro Mastrapasqua. Nel settore privato le strutture responsabili della diffusione di un documento parziale e non spiegato come quello dell'Inps sarebbero sfiduciate», ha detto senza mezzi termini la Fornero sottolineando che, sul tema degli esodati, l'esecutivo ha promesso «serietà e impegno», mentre c'è «chi preferisce il gioco al massacro». La tentazione di far saltare qualche testa, di «riconsiderare i vertici» per dirlo con le parole del ministro, è tutt'altro che lontana;

in data 24 ottobre 2012 la Federcontribuenti nazionale ha scritto sul proprio sito: «L'Inps non ha nemmeno un consiglio di amministrazione, è tutto nelle mani di quest'uomo e di Befera. Se l'Inps deve diventare una gigantesca macchina mangia soldi privata, come avviene per la riscossione per mano di Equitalia, non solo si chiede di intervenire politicamente e giuridicamente contro i 25 incarichi di Mastrapasqua, ma di modificare la legge sulla contribuzione e permettere a tutti i cittadini, lavoratori e imprenditori la giusta libertà di scegliersi con quale società legarsi per pagare i contributi previdenziali. Non si vede il motivo, per cui un cittadino italiano debba subire un simile, incondizionato, lucroso, potere e abuso»;


dal 25 ottobre 2012 il presidente Inps ha iniziato la dismissione di 150 sedi dell'Inps lasciando a casa migliaia di impiegati statali e milioni di contribuenti senza un ufficio al quale accedere. Un chiaro conflitto di interesse, spreco delle risorse pubbliche, danneggiamento dei servizi ai cittadini;

Mastrapasqua presidente dell'Inps, per volontà del Governo Berlusconi, è anche vice presidente di Equitalia nord, sud e centro e presidente del fondo immobiliare Idea Fimit, la più potente società immobiliare della nazione -:

se le informazioni esposte in premessa corrispondono al vero e quali misure si intendano porre in essere per evitare il ripetersi di tali situazioni salvo richiedere al Presidente Inps la rinuncia ad alcuni incarichi ciò nell'interesse dei cittadini contribuenti, in quanto non si capisce come umanamente sia possibile gestire una moltitudine di incarichi senza sacrificarne qualcuno o più;

se il Ministro del lavoro e delle politiche sociali intenda assumere iniziative di propria competenza sul caso, recepire i suggerimenti di Federcontribuenti, spiegare in quale direzione si stia andando dopo la fusione INPS, Inpdap ed Enpals e se il manager Mastrapasqua con i suoi 25 incarichi sia in grado di realizzare questa operazione. (4-19185)