• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/13230 [Realizzazione di un centro commerciale a Borgarello, provincia di Pavia]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata giovedì 13 dicembre 2012
nell'allegato B della seduta n. 734
All'Interrogazione 4-13230 presentata da
ERMETE REALACCI
Risposta. - Con l'interrogazione in esame l'interrogante pone all'attenzione del governo l'approvazione, da parte del commissario straordinario di Borgarello (Pavia), del progetto per la realizzazione di un centro commerciale.
In particolare, si chiede se una decisione di così grande valenza economica e politica, oltre che ambientale e sociale, sia in contrasto con i compiti che la legge assegna ai commissari prefettizi.
Al riguardo si osserva che l'operato del commissario straordinario non può ritenersi in contrasto con i compiti che l'ordinamento gli assegna.
Il decreto di nomina, peraltro, conferisce al commissario tutte le funzioni proprie degli organi di governo dell'ente.
In realtà, l'attività svolta nel caso in esame, è risultata pressoché vincolata. Infatti, il consiglio comunale di Borgarello, con delibera del 12 luglio 2010, aveva approvato, il piano urbanistico attuativo che prevede l'attivazione della nuova grande struttura di vendita e contempla anche gli aspetti paesaggistici e ambientali. La decisione, se pur ampiamente dibattuta, è stata tuttavia assunta dal consiglio comunale a larghissima maggioranza.
La relativa delibera non è stata oggetto di impugnativa e, all'atto di insediamento del commissario, risultava pienamente valida ed efficace.
L'operato del commissario, pertanto, non appare censurabile neanche sotto il diverso profilo dell'opportunità, considerato che il progetto era stato già deliberato dall'amministrazione comunale.

Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Saverio Ruperto.