• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05569/031 [Assicurare una tutela dei vincitori dei concorsi a 1886 allievi carabinieri effettivi e a 490 allievi marescialli del ruolo ispettori dell'Arma dei carabinieri presenti nelle rispettive graduatorie ]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05569/031presentato daROSATO Ettoretesto diMartedì 11 dicembre 2012, seduta n. 732

La Camera,
premesso che:
il 25 febbraio 2012 è stato indetto un bando per esami e titoli per il reclutamento di 1886 allievi carabinieri effettivi, riservato, ai sensi dell'articolo 2199 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari delle Forze armate in ferma prefissata di un anno o quadriennale e lo stesso si è concluso il 26 marzo 2012. Dal bando stesso si evince che «i candidati idonei, fino a concorrenza dei posti messi a concorso saranno dichiarati vincitori secondo l'ordine delle graduatorie ed ammessi alla frequenza del corso formativo, che si svolgerà presso i reparti di istruzione di assegnazione» e che «i vincitori del concorso, senza attendere alcuna comunicazione, dovranno presentarsi presso i reparti di istruzione, nella data e con le modalità che saranno resi noti, verosimilmente a partire dal 21 settembre 2012»;
le graduatorie sono state rese disponibili e, di conseguenza, i 1886 vincitori individuati del bando di reclutamento degli allievi carabinieri effettivi si sono resi disponibili per presentarsi ai reparti a partire da settembre di quest'anno. Con il provvedimento di revisione della spesa, la presa in organico presso i reparti dei 1886 vincitori del bando ha subito un arresto a causa del contenimento della spesa e del blocco del turn-over disposti anche per il Ministero della difesa;
la stessa sorte sta toccando ai candidati al concorso per titoli ed esami per l'ammissione al 2° corso triennale (2012 – 2015) di 490 allievi marescialli del ruolo ispettori dell'Arma dei carabinieri, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 74, del 16 settembre 2011. Infatti, con l'applicazione del blocco del turn-over previsto nel provvedimento di revisione della spesa, i posti previsti dal concorso saranno ridimensionati nella misura dell'ottanta per cento, portando i reclutamenti per allievi maresciallo da 490 a 150 unità;
nel corso dell'esame del disegno di Legge di stabilità per il 2013, la Camera ha approvato una norma che consente di allentare la durezza della norma del turn-over;
l'Atto Camera n. 5569 in esame prevede che al fine di realizzare un sistema nazionale di difesa efficace e sostenibile, informato alla stabilità programmatica delle risorse finanziarie e a una maggiore flessibilità nella rimodulazione delle spese, che assicuri i necessari livelli di operatività e la piena integrabilità dello strumento militare nei contesti internazionali e nella prospettiva di una politica di difesa comune europea, per l'assolvimento dei compiti istituzionali delle Forze armate, il Governo è delegato ad adottare, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, due o più decreti legislativi per disciplinare la revisione, in senso riduttivo. Tra i principi e criteri direttivi che il Governo dovrà seguire è prevista la «revisione della disciplina in materia di reclutamento, stato giuridico e avanzamento del personale militare, nonché in materia di formazione, in aderenza al nuovo assetto organizzativo dello strumento militare e nell'ottica della valorizzazione delle professionalità»;
pur non trattando nello specifico, la riforma dello strumento militare, la revisione dell'Arma dei carabinieri, la credibilità del Governo passa anche dalla garanzia della certezza del diritto e, pertanto, si richiede e ci si aspetta dal ministro della Difesa un chiaro impegno in tal senso,

impegna il Governo

ad assicurare una tutela dei vincitori dei concorsi a 1886 allievi carabinieri effettivi e a 490 allievi marescialli del ruolo ispettori dell'Arma dei carabinieri presenti nelle rispettive graduatorie eventualmente anche prorogando la graduatoria.
9/5569/31. (Testo modificato nel corso della seduta) Rosato, Fiano, Lovelli, Bellanova.