• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05569/026 [Assunzioni del personale appartenente ai profili professionali tecnici civili, per le esigenze degli arsenali e degli stabilimenti militari]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05569/026presentato daCOSSIGA Giuseppetesto diMartedì 11 dicembre 2012, seduta n. 732

La Camera,
premesso che:
si propone l'obiettivo di assicurare all'Italia uno strumento militare efficace e che assicuri adeguati livelli di operatività e piena integrabilità nei contesti internazionali, in un quadro di sostenibilità finanziaria di lungo termine;
prevede, a tal fine, la revisione dell'assetto strutturale e organizzativo del Ministero della difesa, compresa la riduzione delle dotazioni organiche sia del personale militare sia di quello civile;
considerato che:
è indispensabile, in tale quadro, individuare le priorità di intervento in un'ottica di rafforzamento dell'operatività dello strumento militare;
è necessario, nell'ambito di tali priorità, valorizzare l'area degli arsenali e degli stabilimenti militari, quale settore strategico, assicurandone ed incrementandone l'efficienza, in particolare assicurando una adeguata alimentazione delle specifiche professionalità tecniche civili;
occorre, altresì, rendere coerente l'assetto organizzativo del dicastero con gli obiettivi di cambiamento e di modernizzazione, proseguendo nel riordino delle strutture dell'area tecnico-amministrativa, secondo l'ottica di una più definita ripartizione di competenze rispetto all'area tecnico-operativa,

impegna il Governo

a valutare l'adozione di iniziative, anche normative, volte ad assicurare, se necessario anche in deroga alle vigenti disposizioni di carattere generale relative al pubblico impiego ed in un quadro di programmazione delle risorse, le assunzioni del personale appartenente ai profili professionali tecnici civili, per le esigenze degli arsenali e degli stabilimenti militari;
a dare impulso al processo di riorganizzazione del dicastero, già avviato, ed alla razionalizzazione delle strutture dell'area tecnico-amministrativa, in modo da proseguire il percorso di differenziazione delle relative funzioni rispetto a quelle dell'area tecnico-operativa.
9/5569/26. Cossiga.