• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/08608 [Nuove disposizioni in materia di responsabilità solidale dell'appaltatore]



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-08608 presentata da MANLIO CONTENTO
venerdì 7 dicembre 2012, seduta n.731
CONTENTO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:

l'articolo 13-ter del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, ha introdotto delle modifiche al decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, in materia di responsabilità solidale dell'appaltatore;

da più parti è stato segnalato come, proprio in seguito a tali nuove disposizioni, si siano verificati dubbi ed incertezze tra gli operatori economici che hanno, in alcuni casi, bloccato o ritardato i pagamenti dovuti da alcune aziende ai loro fornitori sulla base di un ritenuta generale applicazione delle medesime;

né la circolare emanata dall'agenzia delle entrate in proposito (circolare n. 40/E del 8 ottobre 2012) ha fugato i dubbi relativi alla applicazione delle nuove norme;

posto, infatti che queste ultime usano generalmente i termini di «committente», «appaltatore» e «subappaltatore» si è diffusa un'opinione in forza della quale esse non sarebbero limitate agli appalti che intervengono nel settore edilizio (come risulterebbe facendo riferimento al capo III del decreto-legge n. 83 del 2012), ma andrebbero estese anche agli appalti di opere o servizi non riferibili al medesimo settore e, addirittura, al caso di contratti d'opera previsti dall'articolo 2222 del codice civile o, peggio, di semplice fornitura di beni o servizi -:

quali siano gli orientamenti del Ministro in relazione all'accaduto e quali iniziative intenda adottare per ovviare agli inconvenienti interpretativi denunciati. (5-08608)