• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/18895 [Produzione e la cessione di energia elettrica o termica da fonti rinnovabili da parte degli imprenditori agricoli ]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18895 presentata da SIRO MARROCU
mercoledì 5 dicembre 2012, seduta n.729
MARROCU, CALVISI e FADDA. - Al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, al Ministro dello sviluppo economico. - Per sapere - premesso che:

con l'accoglimento dell'ordine del giorno approvato nella seduta n. 609 del 22 marzo 2012 la Camera impegnava il Governo a: «a favorire un intervento, compatibile con le esigenze di finanza pubblica, per chiarire che la produzione di energia elettrica o termica da parte di imprenditori agricoli derivante da tutte le fonti rinnovabili nella potenza massima di 200 KWp costituisce un'attività agricola connessa ai sensi dell'articolo 2135 del codice civile»;

l'articolo 1, comma 423, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, limita il riconoscimento di attività agricola connessa la produzione e la cessione di energia elettrica, nel limite massimo di 200 KWp, da fonti «agroforestali e fotovoltaiche»;

la regione Sardegna ha stabilito al fine di cogliere l'opportunità in termini di ricadute sull'intero territorio regionale di promuovere la creazione di un sistema diffuso di piccoli e medi impianti di produzione di energia da impianti eolici in grado di assicurare lo sviluppo delle attività finalizzate alle produzioni agricole;

con successivo provvedimento di legge si è stabilito «l'obbligo per l'Autorità nazionale per l'energia e il gas di dare priorità nella connessione ai progetti presentati dagli agricoltori sino ad un massimo di 200 KWp»;

le aziende agricole potrebbero integrare il proprio reddito in una fase di grave crisi per il settore promuovendo direttamente progetti compatibili e sostenibili di produzione di energia rinnovabili evitando trappole di speculatori che propongono mega parchi eolici o serricolo-fotovoltaici con minime ricadute per il settore agricolo sia in termini economici che sociali-occupative -:

quali siano gli interventi attivati dal Ministero per lo sviluppo economico e dal Ministero delle politiche agricole e forestali finalizzati a chiarire che la produzione e la cessione di energia elettrica o termica da parte degli imprenditori agricoli da fonti rinnovabili nella potenza massima di 200 Chilowatt di potenza costituisce attività agricola connessa ai sensi dell'articolo 2135 del codice civile. (4-18895)