• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05534-bis- ... [Riduzione del cuneo fiscale in favore delle imprese]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05534-bis-A/145presentato daCAVALLOTTO Davidetesto diMercoledì 21 novembre 2012, seduta n. 721

La Camera,
premesso che:
l'articolo 1, comma 79, istituisce presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, a decorrere dall'anno 2013, un fondo per la concessione di un credito di imposta per la ricerca e lo sviluppo alle imprese, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese e per la riduzione del cuneo fiscale;
il fondo è alimentato con le risorse derivanti dalla progressiva riduzione degli stanziamenti di parte corrente e di conto capitale iscritti in bilancio destinati ai trasferimenti e ai contributi alle imprese;
secondo dati recenti, su trenta miliardi di incentivi, alle imprese private ne arrivano solo tre, mentre il resto finisce disperso e spesso alimenta fenomeni di speculazione, i quali tolgono risorse importanti al rilancio dell'economia del Paese. Il risparmio che potrebbe derivare dal taglio della spesa pubblica, se indirizzato alla riduzione delle tasse anche agendo sul «cuneo fiscale», si aggira intorno ai 10 miliardi di euro;
le risorse del fondo sono destinate per gran parte alla riduzione del credito di imposta alle imprese e alle reti di impresa che realizzano direttamente, o affidano ad altri enti, le attività di ricerca e sviluppo e poi alla riduzione del cuneo fiscale;
il carico della pressione fiscale è ormai insostenibile per le imprese rappresentando, insieme al peso della burocrazia, alle difficoltà di accesso al credito bancario e ai forti ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, una delle principali cause del loro fallimento;
l'attuale situazione economica impone necessariamente scelte che siano prioritariamente orientate alla realizzazione di una drastica riduzione della pressione fiscale sulle imprese, con particolare riguardo a quelle di dimensioni più piccole;
la norma prevede che il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro dello sviluppo economico, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, riferiscano alle Commissioni parlamentari competenti sull'individuazione e la quantificazione dei trasferimenti e dei contributi pubblici alle imprese per l'adozione delle conseguenti iniziative normative,

impegna il Governo

nell'ambito dell'adozione delle iniziative normative di cui in premessa, a destinare le risorse derivanti dalla progressiva riduzione degli stanziamenti destinati ai trasferimenti e ai contributi alle imprese prioritariamente alla riduzione del cuneo fiscale in favore delle stesse.
9/5534-bis-A/145. Cavallotto, Allasia, Bitonci, Bonino, Bossi, Bragantini, Buonanno, Callegari, Caparini, Chiappori, Comaroli, Consiglio, Crosio, Dal Lago, D'Amico, Desiderati, Di Vizia, Dozzo, Dussin, Fabi, Fava, Fedriga, Fogliato, Follegot, Forcolin, Fugatti, Gidoni, Giancarlo Giorgetti, Goisis, Grimoldi, Isidori, Lanzarin, Lussana, Maggioni, Maroni, Martini, Meroni, Molgora, Laura Molteni, Nicola Molteni, Montagnoli, Munerato, Negro, Paolini, Pastore, Pini, Polledri, Rainieri, Reguzzoni, Rivolta, Rondini, Simonetti, Stefani, Stucchi, Togni, Torazzi, Vanalli, Volpi.