• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05534-bis- ... [Stanziare risorse adeguate per il parziale risarcimento dei danni arrecati dal sisma in Emilia alla filiera dei formaggi DOP]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05534-bis-A/096presentato daROTA Ivantesto diMercoledì 21 novembre 2012, seduta n. 721

La Camera,
premesso che:
la regione Emilia Romagna è stata ripetutamente colpita da forti eventi sismici nel maggio 2012, in particolare il terremoto, oltre alla perdita di vite umane, ha causato ingenti danni al settore agroalimentare nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Mantova;
i danni subìti da caseifici, magazzini di stagionatura del parmigiano-reggiano, strutture di conservazione delle produzioni ortofrutticole e cerealicole, acetaie, stalle, cantine e fienili, sono ingenti e quantificati in diverse decine di milioni di euro;
la filiera dei formaggi DOP quali il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, vere eccellenze del made in Italy, è ancora in forte difficoltà per i danni subiti dalle strutture produttive e di stagionatura tanto che alcuni caseifici non hanno ancora ripreso la produzione;
nel computo dei danni totali risulta che la filiera dei formaggi DOP ha subito un danno economico pari a 150 milioni di euro in conseguenza della distruzione di oltre di 330 mila forme di parmigiano reggiano e di grana padano, delle oltre 600mila forme cadute a terra per il crollo delle «scalere», le grandi scaffalature di stagionatura che sono collassate per il sisma;
il decreto-legge del 22 giugno n. 83 del 2012, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, prevede, all'articolo 59, lo stanziamento di 19,738 milioni di euro per «misure a sostegno del settore agricolo e specifici interventi di contrasto alle crisi di mercato»;
le somme precedentemente stanziate non risulterebbero più nella disponibilità, perché la legge di stabilità ha disposto all'articolo 3, comma 62, che siano versate in entrata le somme presenti nel bilancio di Agea, che il decreto-legge n. 83 del 2012, (articolo 59, comma 3) aveva attribuito ad interventi di sostegno del comparto agricolo, nelle fasi di crisi di mercato;
a meno di cinque mesi dall'approvazione della norma che prevedeva lo stanziamento di 19 milioni di euro per contrastare le crisi di mercato nel settore agricolo, il Governo ha deciso di non utilizzare tale stanziamento, penalizzando ancora una volta il settore primario, già fortemente danneggiato soprattutto in Emilia Romagna, dai forti eventi sismici del maggio 2012,

impegna pertanto il Governo

a valutare l'opportunità di reperire il prima possibile, anche con provvedimenti normativi, risorse adeguate per il parziale risarcimento dei danni arrecati dal sisma alla filiera dei formaggi DOP.
9/5534-bis-A/96. Rota, Di Giuseppe, Messina.