• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05534-bis- ... [Garantire il riconoscimento dell'indennizzo previsto dalla legge finanziaria 2008 a tutti i soggetti affetti da sindrome da talidomide]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05534-bis-A/051presentato daSCARPETTI Lidotesto diMercoledì 21 novembre 2012, seduta n. 721

La Camera,
premesso che:
il provvedimento in oggetto interviene anche nell'ambito sanitario al fine di razionalizzarne le risorse; tale obiettivo, pur condivisibile nell'impostazione generale, non può però far dimenticare lo stato di necessità di alcune categorie di persone duramente provate dalla malattia;
nello specifico ci si riferisce ai soggetti affetti da sindrome da talidomide – sostanza contenuta in un farmaco anti-nausea e ipnotico, utilizzato soprattutto dalle donne in stato di gravidanza, distribuito in 50 Paesi, introdotto nel mercato europeo nel 1957 e ritirato in Italia nel 1962 a seguito della accertata correlazione tra la sua assunzione e le malformazioni a carico dei neonati che risultavano essere vittime di gravissime alterazioni congenite dello sviluppo degli arti – per i quali la legge finanziaria 2008 ha riconosciuto il risarcimento e la corresponsione dell'assegno vitalizio;
l'articolo 31, comma 1-bis, del decreto-legge n. 207 del 2008, ha disposto che gli indennizzi ai soggetti di cui sopra siano riconosciuti esclusivamente ai nati dal 1959 al 1965;
tale arco temporale non tiene conto dell'esistenza di alcuni casi di persone colpite da sindrome da talidomide nel biennio 1957/58 e nel 1966,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di adoperarsi al fine di garantire il riconoscimento dell'indennizzo previsto dalla legge finanziaria 2008 a tutti i soggetti affetti da sindrome da talidomide nelle forme dell'amelia, dell'emimelia, della focomelia e della macromelia, inclusi i nati nel 1957, 1958 e nel 1966.
9/5534-bis-A/51. Scarpetti, Schirru, Pes, Damiano, Bellanova, Boccuzzi, Codurelli, Gnecchi, Madia, Mattesini, Miglioli, Rampi.