• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.2/00547 [Sulla gestione dei Cie di Trapani e di Modena]



Atto Senato

Interpellanza 2-00547 presentata da CARLO GIOVANARDI
martedì 20 novembre 2012, seduta n.837

GIOVANARDI, LAURO, DE SENA, SERRA - Al Ministro dell'interno - Premesso che a quanto risulta agli interpellanti:

la gestione dei CIE (centri per l'identificazione e l'espulsione) di Trapani e Modena (quest'ultima a trattativa privata) è stata affidata dal Ministero dell'interno alla cooperativa Oasi di Siracusa, i cui vertici (come ha scritto "Avvenire" il 17 novembre 2012) hanno "qualche antipatico precedente penale alle spalle";

in due precedenti interrogazioni (4-07511 e 4-08304), peraltro ad oggi senza risposta, si sottolineavano gli inquietanti precedenti delle cooperative siciliane da cui è scaturita l'Oasi, con storie di procedimenti penali a carico e revoca degli affidamenti per irregolarità amministrative;

la stampa modenese ha pubblicato con grande rilievo la richiesta della Cgil di Modena di revoca dell'affidamento all'Oasi, rilevando che dal 20 settembre 2012 i lavoratori della cooperativa non ricevono più lo stipendio, mentre in quattro mesi e mezzo di gestione una sola mensilità è stata eseguita con puntualità e precisione;

la stessa Cgil chiede agli uffici territoriali del Governo di recedere dal contratto di appalto e di avviare le procedure di riconsegna della gestione per mezzo di un'ulteriore gara, i cui termini siano rispettosi del costo del lavoro e del mantenimento dei posti;

a Trapani è intervenuto l'Ispettorato del lavoro, riscontrando una serie di irregolarità e Cisl e Uil hanno dichiarato lo stato di agitazione del personale;

la Prefettura di Agrigento, per quanto riguarda l'affidamento del centro di Lampedusa, ha ritenuto anomala l'offerta di quasi un 17 per cento di ribasso sulla base d'asta e non ha ancora affidato la gestione;

viceversa la Prefettura di Bologna, dove, come a Trapani e a Modena i ribassi sono stati superiori di quelli di Agrigento, si appresta ad affidare il CIE dal 1° dicembre 2012 alla cooperativa l'Oasi;

da più parti è stata segnalata la "scarsa qualità dei servizi" erogati dalla cooperativa,

si chiede di sapere quali siano i motivi per i quali i competenti uffici del Ministero dell'interno sono rimasti totalmente inerti di fronte a queste situazioni già denunciate in atti di sindacato ispettivo, perché il Ministero non proceda alle revoche degli affidamenti di Modena e Trapani e per quali ragioni, di fronte all'evidenza di circostanze negative, insista nell'affidare dal 1° dicembre all'Oasi anche la struttura di Bologna.

(2-00547)