• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/08457 [Disservizi relativi dalla soppressione dell'ente Ipost e dal relativo trasferimento di tutte le sue funzioni all'Inps]



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-08457 presentata da LUCIA CODURELLI
martedì 20 novembre 2012, seduta n.720
CODURELLI. - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:

l'interrogante continua a ricevere segnalazioni relative ai disservizi relativi dalla soppressione dell'ente Ipost e dal relativo trasferimento di tutte le sue funzioni all'Inps, disposti dall'articolo 7, commi 2 e 3, del decreto legge n. 78 del 2010;

nello specifico la problematica riguarda una lavoratrice titolare di una pensione di inabilità ex-Ipost (articolo 2, comma 12 della legge n. 335 del 1995 la quale nel novembre del 2011 è stata sottoposta a visita medico collegiale finalizzata al rinnovo, il cui esito è risultato essere positivo;

nell'agosto di questo anno l'Inps ha comunicato alla signora la riduzione del trattamento pensionistico e un indebito di più di 2 mila euro; l'Inps, secondo quanto riportato dai familiari della lavoratrice, ha motivato il provvedimento affermando che la decurtazione della pensione e la somma da restituire sono il risultato della mancata acquisizione, nel corso del trasferimento delle funzioni del soppresso Ipost all'Inps, del montante contributivo fittizio, quantificato in 7 anni e 6 mesi e concesso a seguito del beneficio della suddetta legge;

affinché sia ripristinata la corretta posizione pensionistica della lavoratrice occorre che l'ex Ipost trasmetta immediatamente i dati agli uffici Inps -:

se sia al corrente di situazioni analoghe a quella sommariamente esposta in premessa e quali iniziative intenda adottare per porvi urgentemente rimedio nonché per garantire la cessazione degli innumerevoli disservizi causati dalla soppressione dell'Ipost e dal trasferimento delle sue funzioni all'Inps. (5-08457)