• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/08437 [Grave ritardo del treno Frecciabianca 9769 da Genova a Roma]



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-08437 presentata da MARIO LOVELLI
mercoledì 14 novembre 2012, seduta n.718
LOVELLI. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:

in data 5 novembre 2012, il treno Frecciabianca 9769 con partenza da Genova Piazza Principe alle ore 14,52 e arrivo stimato presso la stazione di Roma Termini alle ore 19,50, ha impiegato un tempo di percorrenza pari a quasi 13 ore, anziché di cinque come normalmente previsto;

il grave ritardo risulta essere stato causato dalla deviazione di percorso sulla via Pontremolese imposta dal cedimento del portale di sostegno della linea di alimentazione elettrica nei pressi della stazione di Sarzana (SP) che ha reso necessaria la chiusura della linea tirrenica, ovvero la linea ferrata di collegamento tra Liguria e Lazio. Il cedimento del portale di sostegno della linea elettrica, secondo RFI, sarebbe stato provocato dai lavori effettuati da una ditta incaricata dal comune di Sarzana finalizzati all'allargamento di un sottopasso. Il Frecciabianca è così dovuto transitare da Parma, Bologna, Firenze, sino a Pisa, per riprendere la tirrenica dopo frequenti soste, giungendo presso la capitale all'incirca alle 4 di notte;

Trenitalia ha respinto ogni responsabilità per l'accaduto ed ha comunque comunicato ai passeggeri a bordo del convoglio ferroviario che ha impiegato ben 13 ore per raggiungere Roma dal capoluogo ligure, che procederà al totale rimborso del biglietto per i cui oneri si rivarrà, dopo i necessari accertamenti, sugli effettivi responsabili -:

se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti riportati e di quali elementi disponga in merito alle effettive responsabilità rispetto a quanto accaduto. (5-08437)