• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.3/02591 [Sulla missione Unifil II]



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea 3-02591 presentata da GIANPAOLO DOZZO
martedì 6 novembre 2012, seduta n.714
DOZZO, MARONI, BOSSI, LUSSANA, FOGLIATO, MONTAGNOLI, FEDRIGA, FUGATTI, ALESSANDRI, ALLASIA, BITONCI, BONINO, BRAGANTINI, BUONANNO, CALLEGARI, CAPARINI, CAVALLOTTO, CHIAPPORI, COMAROLI, CONSIGLIO, CROSIO, D'AMICO, DAL LAGO, DESIDERATI, DI VIZIA, DUSSIN, FABI, FAVA, FOLLEGOT, FORCOLIN, GIDONI, GIANCARLO GIORGETTI, GOISIS, GRIMOLDI, ISIDORI, LANZARIN, MAGGIONI, MARTINI, MERONI, MOLGORA, LAURA MOLTENI, NICOLA MOLTENI, MUNERATO, NEGRO, PAOLINI, PASTORE, PINI, POLLEDRI, RAINIERI, REGUZZONI, RIVOLTA, RONDINI, SIMONETTI, STEFANI, STUCCHI, TOGNI, TORAZZI, VANALLI e VOLPI. - Al Ministro degli affari esteri. - Per sapere - premesso che:

l'inviato speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite incaricato di esperire una mediazione che ponga fine al conflitto civile in atto in Siria, Lakhdar Brahimi, a partire dal 22 ottobre 2012 ha più volte fatto riferimento alla possibilità di inviare un contingente di caschi blu in quel Paese;

nella visione dell'inviato del Segretario generale dell'Onu i caschi blu avrebbero dovuto garantire la tenuta della tregua concordata in occasione delle festività legate alla celebrazione musulmana del sacrificio, interponendosi tra le parti in lotta per tutto il tempo utile allo sviluppo di un negoziato politico;

in ragione della straordinaria urgenza di un eventuale intervento, diversi osservatori avevano ipotizzato che il grosso degli effettivi richiesti venisse tratto dalla missione Unifil II, di stanza nell'attiguo Libano ed attualmente sotto comando italiano;

ancorché per il momento non se ne sia fatto ancora nulla, desta comunque inquietudine il fatto che di una simile eventualità si sia comunque parlato e si discuta ancora, dati i rischi insiti nello schieramento di forze militari internazionali in un contesto altamente instabile, nel quale sono presenti numerosi miliziani di affiliazione jihadista e non esiste alcun fronte lineare sul quale disporre un contingente che abbia il compito di frapporsi tra insorti e lealisti -:

quali siano gli intendimenti del Governo circa l'eventualità che l'Unifil II, in tutto o in parte, venga trasferita in Siria e che truppe italiane siano conseguentemente impegnate nella protezione di un eventuale cessate il fuoco tra insorti e regime di Damasco. (3-02591)