• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.3/02582 [Infestazione delle palme a Metapontoi]



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-02582 presentata da GIOVANNI MARIO SALVINO BURTONE
lunedì 5 novembre 2012, seduta n.713
BURTONE. - Al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. - Per sapere - premesso che:

dall'estate 2007 si è propagata sull'intero territorio nazionale una grave infestazione delle palme ad opera di un insetto coleottero detto punteruolo rosso (Rhynchophorus ferrungineus olivier), colpendo numerose zone a partire dalla Sicilia per poi giungere a Salerno, Napoli, Roma, tra quelle più segnate da questo insetto a tal punto da modificare addirittura paesaggi;

questo killer delle palme è giunto anche presso la località balneare jonica di Metaponto;

all'inizio aveva colpito solo qualche esemplare nel mese di febbraio 2012, ma oggi le piante infestate sono circa 40;

tra di esse è stata colpita anche la palma simbolo della piazzetta centrale di Metaponto li presente da oltre 60 anni; il suo abbattimento è qualcosa di più che un semplice taglio;

tale fenomeno sta infatti causando ingenti danni sia di carattere ambientale che di carattere economico, distruggendo nel contempo un enorme patrimonio storico-culturale;

nel solo territorio di Bernalda sono circa 1.500 le palme e non tutta la profilassi può essere lasciata sulle spalle di una amministrazione comunale, anche considerati i costi di smaltimento delle piante abbattute;

con decreto 9 novembre 2007 del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali si è resa obbligatoria la lotta contro il punteruolo rosso nel territorio della Repubblica italiana al fine di contrastarne la diffusione;

la stessa Commissione europea ha stabilito misure d'emergenza sulla questione con decisione del 25 maggio 2007;

ad oggi la situazione sembra non essersi ancora arrestata, anzi prosegue senza sosta, continuando a produrre danni enormi -:

se e quali iniziative, in particolare per quanto riguarda le buone pratiche di profilassi e prevenzione finora attestate sul territorio italiano, abbiano prodotto i migliori risultati, al fine di poterle porre in essere anche nel comprensorio di Metaponto e Bernalda in modo da salvaguardare un patrimonio di valore inestimabile. (3-02582)