• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/08525 [Valutare un percorso di regolarizzazione contrattuale del personale discontinuo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-08525 presentata da FRANCESCO RUTELLI
mercoledì 24 ottobre 2012, seduta n.820

RUTELLI, DIGILIO - Al Ministro dell'interno - Premesso che:

nel perseguimento dei propri fini istituzionali il Corpo nazionale dei vigili del fuoco si avvale di vigili del fuoco cosiddetti discontinui, ovvero di personale precario chiamato in servizio ciclicamente durante l'anno;

tale condizione riguarderebbe, secondo stime, oltre 15.000 lavoratori che sono perfettamente formati ed addestrati e che operano, del tutto integrati, in stretto contatto con il personale stabilmente in quota al Corpo;

l'intervento del personale discontinuo sopperisce, di fatto, alla cronica carenza di organico presente nei comandi del Corpo dell'intera penisola, assicurando in tal modo tempestività ed adeguatezza agli interventi in favore della popolazione e delle aziende;

sotto il profilo della concreta operatività, la posizione dei vigili del fuoco discontinui è in tutto assimilabile a quella dei colleghi stabilmente assunti dal Corpo le cui mansioni, infatti, si integrano con quelle svolte dai primi;

è, pertanto, di tutta evidenza come il supporto dei vigili del fuoco discontinui sia fondamentale nella costituzione delle squadre d'intervento, soprattutto nella stagione estiva che si caratterizza, purtroppo, per l'elevato numero di incendi;

il supporto dei vigili del fuoco discontinui è tanto più importante ove si consideri che è necessario per assicurare il regolare esercizio delle funzioni dei comandi territoriali alle prese con la riduzione del personale operativo dovuta a passaggi di qualifica ed al naturale turnover per pensionamenti;

la precarietà di tale personale genera incertezza in migliaia di cittadini che hanno attestato fedeltà e professionalità al Corpo e viola i diritti di quanti, pur svolgendo di fatto le medesime mansioni, non godono delle medesime prerogative dei loro colleghi lavoratori subordinati,

si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo non intenda valutare lo studio di un percorso di regolarizzazione contrattuale del personale discontinuo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

(4-08525)